Laguna del Calich, il rilancio può partire

La firma dell’accordo.

Una giornata importante che mette insieme otto Amministrazioni Locali, Enti Territoriali, Associazioni, imprese, mondo della scuola, per la riqualificazione del territorio sulla base di un programma condiviso.

“Inizia un percorso che va oltre le visioni settoriali di governo del territorio – ha detto il sindaco di Alghero Mario Conoci nel presiedere l’incontro –, un percorso che mette insieme per la prima volta tutti i soggetti che si impegnano ad attuare le azioni concordate e che concorreranno ad attuare interventi sulla base di importanti finanziamenti, con ricadute sull’economia del territorio”.

Il Contratto di laguna del Calich sottoscritto oggi al Quarter permette ai 43 partner del territorio del Bacino Idrografico della laguna del Calich, promotore e capofila il Comune di Alghero, di attuare azioni di sviluppo concordate e stabilite in un programma di azione di valenza triennale. Tutela e riqualificazione della qualità ambientale, riqualificazione territoriale e paesaggistica, promozione, fruizione e valorizzazione economica, mitigazione e adattamento ai mutamenti climatici, sono i temi qui quali si incentrano le azioni finanziate nel Contratto di Laguna attraverso il progetto comunitario RETRALAGS – REte TRAnsfrontaliera delle LAGune e degli Stagni – avviato nel febbraio 2017. Il Comune di Alghero mette al centro del programma il Contratto di Laguna del Calich con l’obbiettivo di risolvere le problematiche legate ai fenomeni di eutrofizzazione delle acque della laguna con effetti anche sulle acque marine.

La Laguna del Calich, oltre a esser sostenuta dalla programmazione triennale e strategica attraverso l’adozione del Contratto, è intanto il fulcro di due azioni pilota: una stazione sperimentale di allevamento bivalvi coordinata  dal servizio Progettazione del Comune di Alghero in collaborazione con diversi Enti Pubblici di ricerca e con gli operatori privati concessionari dell’area, e la riqualificazione di un tratto della sentieristica del lato ovest della laguna, curata dal Parco di Porto Conte. Alla sottoscrizione di oggi hanno partecipato insieme al sindaco di Alghero Mario Conoci e all’assessore all’Ambiente Andrea Montis, l’assessore regionale dell’Ambiente Gianni Lampis, il commissario della Provincia di Sassari Pietrino Fois, i sindaci o i delegati di Ittiri, Villanova Monteleone, Monteleone Roccadoria, Olmedo, Putifigari, Sassari, Uri, il presidente del Consorzio di Bonifica della Nurra, gli amministratori di Abbanoa, i dirigenti dei servizi Ambiente della Regione e dell’UTP, di Laore, Agris e delle realtà associative e imprenditoriali coinvolte.

(Visited 131 times, 1 visits today)

Note sull'autore