Contro l’abbandono dei rifiuti Alghero mette al bando il vetro la sera

L’ordinanza del Comune di Alghero.

Stretta sulla vendita e asporto dei contenitori di vetro. Da oggi, in modifica all’ordinanza numero 21 del 2013, sarà anticipato il divieto alle ore 22 e fino alle 7, anziché dalle 24, per motivi di incolumità e sicurezza, della vendita per asporto di bevande in contenitori in vetro, ad eccezione della somministrazione su servizio al tavolo degli esercizi, compresi quelli della ristorazione, che utilizzano il suolo pubblico. Vietata anche, nella stessa fascia oraria, l’assunzione di bevande in vetro su area pubblica.

Per chi non rispetta l’ordinanza sono previste multe da 250 euro. È quanto prevede l’ordinanza firmata oggi dal sindaco Mario Conoci che interviene sulla precedente disposizione, modificandone, in anticipo rispetto alle 24, l’orario di entrata in vigore. “Specie in concomitanza del fine settimana – spiega così il primo cittadino nell’ordinanza – aumenta sensibilmente la quantità di rifiuti abbandonati sulle aree pubbliche da parte di gruppi di incivili che arrecano danno alla città. Rifiuti composti soprattutto da contenitori in vetro, la cui raccolta comporta un notevole sforzo ed impegno da parte degli operatori ecologici dell’impresa che svolge il servizio di nettezza urbana e che costituiscono una potenziale fonte di pericolo per l’incolumità delle persone a causa della loro rottura, il che che rende la semplice circolazione per le strade della città particolarmente insidiosa, specie nelle prime ore della giornata, quando il servizio di pulizia urbana non è stato ancora espletato”.

L’iniziativa si inquadra nell’ampia collaborazione in atto con la Prefettura di Sassari definita nel Comitato Provinciale Ordine e Sicurezza Pubblica convocato presso la Prefettura di Sassari alcuni giorni fa e che si sta concretizzando con le azioni svolte dalle Forze dell’Ordine in questi giorni. Nello scorso fine settimana la prima risposta, con l’operazione dei carabinieri, con controlli e sanzioni e denunce, con oltre dieci pattuglie nel territorio. “L’amministrazione comunale fa la propria parte, mettendo in campo ogni azione di propria competenza, ma è fondamentale il rafforzamento della vigilanza e controllo, cosa che si sta prontamente attuando in stretta collaborazione con le forze dell’ordine con la regia della Prefettura”, conclude Conoci.

(Visited 280 times, 1 visits today)

Note sull'autore