L’ospedale Marino di Alghero diventa un ricovero per sani

L’allarme sull’ospedale Marino di Alghero.

L’ospedale Marino di Alghero offre degenza e ricovero solo per persone a basso rischio preparatorio, cioè pazienti sani e pazienti con malattia lieve senza limitazioni funzionali. A metterlo nero su bianco è stata la direzione del presidio in capo all’Aou di Sassari, che in questo modo non assume rischi derivanti dall’assenza in ospedale di rianimatori.

“Un ospedale traumatologico e di riabilitazione funzionale che non c’è più, costringe i pazienti del territorio a rivolgersi a Ozieri o a Sassari. Ma già a Sassari i pazienti difficilmente vengono ricoverati e magari, come è successo anche stanotte ad un paziente con rischio Asa3, fatti confluire in chirurgia ad Alghero. Dove c’è l’anestesista, ma non c’è l’ortopedico – afferma l’ex sindaco di Alghero, Mario Bruno -. Quando si dice che è garantito il ricovero solo per pazienti Asa 1, pazienti sani, e Asa 2, pazienti con malattia lieve senza limitazioni funzionali, si dice che l’ospedale è chiuso a chi davvero ne ha necessità”.

L’ospedale inoltre, è chiuso agli anziani, ai traumatizzati e alle persone con altre patologie. Un ospedale Marino ridotto a poco più di un poliambulatorio, secondo Bruno. “Oggi l’ospedale Marino è praticamente aperto solo per i sani. E se è aperto per i sani è tutto tranne che un ospedale”, conclude.

Condividi l'articolo