Le bellezze dell’Asinara a prova di Covid per il rilancio della stagione estiva

DCIM100MEDIADJI_0352.JPG

Gruppi contingentati per le visite guidate all’Asinara.

Il Parco nazionale dell’Asinara con la sua Area Marina Protetta è pronto per le attività di visita per la stagione estiva 2021. Dopo l’anno appena passato, condizionato dall’arrivo della pandemia e che ha determinato una riduzione delle presenze soprattutto nei mesi primaverili ed autunnali, l’area protetta si propone con un’organizzazione collaudata al fine di permettere una visita in piena sicurezza e in armonia con l’ambiente.

Le attività previste nel Disciplinare potranno permettere, nel rispetto di un articolato piano anticontagio, le escursioni ai visitatori attraverso principalmente gruppi contingentati immersi nella natura o nell’intera area marina. Sostanzialmente i contenuti del disciplinare ai regolamenti dell’Area marina protetta e del Parco richiamano l’organizzazione delle visite degli anni passati e potranno subire delle modifiche solo in relazione a eventuali decreti governativi sia nazionali che regionali che potranno determinare eventuali limitazioni nel numero delle persone trasportabili.

Anche quest’anno verrà quindi proposta un’offerta in tutta sicurezza, con i 52 chilometri quadrati dell’Asinara covid free, con attività capaci di creare un positivo rapporto tra uomo e natura. L’organizzazione in sicurezza verrà coadiuvata da un sistema di promozione digitale, organizzato nei punti informativi degli uffici turistici di Porto Torres, Stintino e Castelsardo, e da una app scaricabile dal cellulare.

Il Disciplinare pubblicato nel sito del Parco consentirà di organizzare al meglio le visite guidate subacquee, la navigazione da diporto con i relativi campi boe, il trasporto passeggeri, i charter a vela e le attività di pesca turismo, in un ottica di adesione alla Carta Europea per il turismo sostenibile e al percorso di certificazione con il Marchio di qualità del Parco. Le domande degli operatori interessati dovranno essere inoltrate all’Ente Parco entro il 6 maggio 2021.

(Visited 478 times, 1 visits today)

Note sull'autore