Accoltellato a Sassari per difendere la sua ragazza, condannato a 15 anni e 6 mesi l’assassino di Della Morte

Daniele Ventriglia confessò l’omicidio di Nico Della Morte.

È stato condannato a 15 anni e 6 mesi di reclusione, Daniele Ventriglia, l’assassino di Nico Della Morte ucciso a Sassari nel maggio 2017.

Secondo il pm Maria Paola Asar, quello fu un omicidio premeditato poiché Ventriglia uscì di casa con due coltelli. All’omicida, inoltre, è stata contestata l’aggravante del mezzo insidioso nonostante fece ritrovare il coltello poco tempo dopo.

Nella notte tra il 27 e 28 maggio 2017, Nico Della Morte, 23 anni, originario della Lombardia, venne ucciso nella frazione di Ottava a pochi passi dal campo sportivo dove giocava.

Incontrato Ventriglia, originario di Carbonia ma residente nella borgata, nacque una discussione per difendere alcune ragazze all’interno di un locale, infastidite dal suo comportamento. Intorno all’una l’omicidio, poi la fuga e l’arresto. Oggi l’epilogo, con una condanna a 15 anni e 6 mesi con il rito abbreviato.

(Visited 1.953 times, 1 visits today)

Note sull'autore