L’esercitazione dei sub dei Vigili del fuoco di Sassari in una miniera sommersa

L’addestramento dei Vigili del fuoco.

Nelle giornate del 24 e 25 febbraio si è svolta l’esercitazione in ambienti ipogei sommersi, che ha interessato, nelle due giornate, 120 unità Vigili del Fuoco complessive tra personale della Direzione Regionale e dei 4 Comandi della regione.

L’esercitazione, era finalizzata alle attività di addestramento periodico di 8 unità Speleo Sub dei Nuclei di Soccorso Acquatico e Subacqueo, dei Comandi di Cagliari e Sassari. L’esercitazione, svolta nella Miniera di Reigraxius in località Marganai nel comune di Domusnovas.

Nell’occasione è stato testato il sistema di coordinamento dei soccorsi e della struttura di comando dell’incidente, le tecniche di coordinamento dei soccorsi in ambienti impervi, le tecniche di soccorso in ambienti ipogei e su cavità sommerse, con attività coordinate tra Nucleo Speleo Sub dei sommozzatori e del Nucleo SAF (Speleo Alpino Fluviale) dei VVF.

Il servizio TAS ha testato le tecniche di geolocalizzazione e mappatura delle aree di soccorso. La riuscita dell’esercitazione, alla quale ha partecipato attivamente il servizio sanitario regionale 118 con due equipaggi medicalizzati di Iglesias e Carbonia, la collaborazione e ospitalità della società Igea spa proprietaria della miniera e della Azienda Foreste della R.A.S proprietaria delle aree.

L’esercitazione ha raggiunto gli obiettivi previsti anche se, come ricordato dal Direttore Regionale dei Vigili del Fuoco per la Sardegna Ing Marco Frezza presente nella giornata del 24, tutto è migliorabile e perfettibile ma che la strada intrapresa è quella più indicata per gli obiettivi prefissati.

(Visited 388 times, 2 visits today)

Note sull'autore