L’inchiesta della Procura sui contagi a Sassari, sentiti medici ed infermieri. Prosegue il filone di Tempio

L’inchiesta della Procura di Sassari.

Proseguono le indagini delle Procura di Sassari e Tempio per accertare eventuali responsabilità legate alla diffusione del coronavirus nella prima parte della pandemia. I magistrati galluresi stanno lavorando insieme ai colleghi di Cagliari al fascicolo sulle riaperture delle discoteche la scorsa estate. Ma è dal capoluogo turritano che arriva l’accelerata più importante delle indagini, quelle del filone dei contagi negli ospedali.

I magistrati stanno convocando medici ed infermieri dell’ospedale per ricostruire come scoppiarono i primi focolai e se ci siano state delle eventuali negligenze nel contenimento del virus, trasformando in poco tempo Sassari in quell’epicentro del coronavirus in Sardegna.

L’inchiesta dei magistrati non ha ancora portato all’iscrizione nel registro degli indagati di eventuali responsabili. Ma l’impegno degli inquirenti, fanno sapere fonti della Procura, è massimo per chiarire tutte le prime fasi delle diffusione del virus nel Nord Sardegna.

(Visited 335 times, 1 visits today)

Note sull'autore