Torna libera la Caretta caretta salvata da un gruppo di pescatori all’Asinara

La liberazione martedì.

E’ stata chiamata Eva, la Caretta caretta salvata all’Asinara a fine gennaio da un gruppo di pescatori.

Arrivata al centro Crama dell’Asinara la tartaruga presentava dei pezzi di rete da pesca avvolti intorno al collo e nella pinna posteriore sinistra. Nei giorni immediatamente successivi al ricovero ha espulso delle del materiale plastico che aveva ingerito precedentemente. Presentava inoltre un’ingente numero di parassiti che ricopriva il corpo e avevano depositato le loro uova.

Dopo alcuni mesi di cure la Caretta caretta tornerà a nuotare libera e lo farà in diretta streaming martedì 5 maggio alle 10 e 30 nella diretta sui canali social del Parco nazionale dell’Asinara.

(Visited 513 times, 1 visits today)

Note sull'autore