Non dichiara i canoni di affitto percepiti, scoperto dalla finanza

Il controllo della Guardia di finanza.

Nell’ambito dell’azione a tutela delle entrate a contrasto dell’evasione fiscale, le Fiamme gialle della Tenenza di Sanluri hanno concluso un controllo nei confronti di un privato cittadino che ha concesso a terzi in locazione un immobile sito a Villacidro dall’anno 2016 all’anno 2017.

l’input per l’attività di controllo è scaturito da una preliminare attività di analisi di dati e notizie estrapolati dalle Banche Dati in uso al Corpo su una platea di contribuenti in possesso di indici di anomalia desunti dalle dichiarazioni annuali presentate dai contribuenti ai fini delle imposte dirette.

Le risultanze emerse sono state successivamente approfondite, nell’ambito delle attività di controllo del territorio, attraverso mirati sopralluoghi e controlli sul posto mediante il metodo del “porta a porta”, al fine di identificare gli effettivi occupanti dell’appartamento.

Nel caso di specie, è emerso che il proprietario sottoposto a controllo non ha adempiuto agli obblighi di registrazione del contratto di affitto dell’unità abitativa (non pagando la relativa tassa ammontante a 56 euro) ed ha omesso la dichiarazione dei relativi canoni di locazione effettivamente percepiti, per un ammontare complessivo pari a 2.660 euro.

L’intervento si inserisce nel più ampio ed articolato dispositivo della Guardia di Finanza finalizzato al contrasto dell’evasione fiscale, fenomeno che produce effetti negativi per l’economia, ostacola la normale concorrenza tra le imprese, danneggia le risorse economiche dello Stato ed accresce il carico fiscale per i cittadini onesti.

(Visited 1.248 times, 1 visits today)

Note sull'autore