Il regalo per i bimbi prematuri di Sassari fatto dagli alunni di Sorso

Una poltrona che servirà alle mamme per l’allattamento.

Con una poesia hanno salutato i piccoli “guerrieri” della Neonatologia e Tin. Con le loro semplici parole hanno voluto raccontare la bellezza del mondo, deli cielo e della natura. Hanno invitato i piccoli neonati a lottare, a essere forti, perché “alla fine ne varrà la pena e non solo per l’incanto del nostro pianeta, soprattutto per la bellezza dell’amore dei vostri genitori”.

Il reparto di Neonatologia e Tin dell’Aou di Sassari per una mattina, oggi, si è colorato a festa, grazie alla presenza dei bambini della IV B della scuola primaria di Santa Maria di Sorso. Accompagnati dalle loro maestre e da alcune mamme, i 24 alunni hanno portato in dono al reparto una nuova comoda poltrona che servirà alle mamme dei piccoli ricoverati nei momenti dedicati all’allattamento.

La poltrona è il frutto della raccolta fatta dalla scuola in occasione del mercatino di Natale. Con i fondi raccolti dalla “vendita” dei tanti oggetti realizzati anche dai genitori degli alunni, gli stessi ragazzi hanno deciso cosa donare alla Neonatologia di Sassari.

Emblematica, poi, la scelta della giornata per la consegna: il 14 febbraio, ricorrenza di San Valentino, a dimostrare come la donazione da parte dei bambini della scuola di Sorso sia una scelta fatta con il cuore. Ad accogliere alunni e loro accompagnatori c’erano il direttore della struttura, Giorgio Olzai, la coordinatrice Maria Zicchi e il personale infermieristico che ha voluto regalare ai ragazzi alcuni libri.

Nei giorni scorsi, infine, i Fedale Classe ’83 di Nule, in ricordo di un piccolo prematuro che non è riuscito a vincere la sua battaglia, hanno donato al reparto alcuni cuscini in gel antidecubito, per la corretta postura del cranio in culla.

(Visited 2.775 times, 7 visits today)

Note sull'autore