Ripartono le visite al Palazzo Rosa di Sassari, lunghe code all’ingresso

L’Aou di Sassari pensa a nuovi ingressi.

Sarà una riapertura graduale che interesserà inizialmente solo alcune unità operative, in modo da poter contingentare il numero di pazienti che dovranno accedere alle strutture. Questa settimana quindi – come già annunciato dall’Aou di Sassari – alcuni servizi hanno iniziato a chiamare a visita utenti esterni in lista d’attesa. Le visite verranno stabilite dalle strutture in base ai codici di priorità dei pazienti e secondo le nuove tempistiche che prevedono l’effettuazione della sanificazione tra una visita e l’altra. Non si potrà entrare a regime da subito.

Ma sono già molte le segnalazioni da parte degli utenti che lamentano lunghe file davanti al Palazzo Rosa, dove alcune volte il distanziamento interpersonale non viene rispettato.

“Chiediamo la massima collaborazione da parte dell’utenza – fa presente il commissario Giovanni Maria Soro – nella convinzione che, con l’impegno di tutti, si possa ridurre al massimo il disagio”. L’invito è a non chiamare in reparto per fissare nuove visite o recarsi negli ambulatori se non espressamente chiamati dalle strutture. Resta invariato per quanto riguarda le visite urgenti.

L’Azienda di viale San Pietro, per recuperare il maggior numero di appuntamenti sospesi, ha deciso di articolare le agende di prenotazione ed estendere gli orari di apertura degli ambulatori anche nella fascia pomeridiana, serale e prefestiva.

All’utenza viene chiesta la massima collaborazione per garantire la sicurezza all’interno delle strutture ospedaliere. L’Aou ha deciso di prevedere dei check point agli ingressi delle strutture. Qui si potranno effettuare verifiche sugli appuntamenti e indirizzare gli utenti negli ambulatori. Il personale impiegato, coadiuvato da quello della vigilanza, dovrà regolare gli ingressi, misurare la temperatura e verificare che l’utente indossi la mascherina chirurgica, senza la quale è vietato accedere in ospedale, invitare il paziente a igienizzare le mani in ingresso e in uscita, verificare che abbia l’appuntamento per quella giornata e per quell’orario. Non saranno ammessi gli utenti che arrivino in eccessivo anticipo sull’orario prestabilito per la prestazione (massimo 10-15 minuti). I check point saranno aperti dalle 7 alle 20 oppure H 24. All’ingresso potrà essere richiesta un’autocertificazione che dovrà essere poi consegnata in ambulatorio.

Si stanno programmando percorsi e aree di accesso, oltre che coperture per rendere più confortevole l’attesa. L’ufficio tecnico sta prevedendo nuovi ingressi esterni al Palazzo Rosa dal primo sottopiano (incrocio tra via Monte Grappa e via Padre Manzella). Qui è stato realizzato un nuovo sistema di illuminazione, sono stati posizionati un totem che consente di ritirare il proprio biglietto prenotazioni e dei monitor che permetteranno agli utenti di verificare quando si viene chiamati dall’ambulatorio. L’ufficio tecnico, inoltre, sta predisponendo anche la segnaletica orizzontale per indicare i percorsi di accesso alle scale, agli ascensori e agli ambulatori. Saranno previsti posti a sedere, nel rispetto delle disposizioni anti-Covid. Infine, all’ingresso principale di via Monte Grappa saranno posizionati dei gazebo/tende per riparare dal sole e dalla pioggia.

(Visited 550 times, 1 visits today)

Note sull'autore