Non rispettano le regole, 31 sanzionati a Sassari. E c’è anche un bar

I controlli della polizia locale di Sassari.

Proseguono i controlli della polizia locale di Sassari sul rispetto delle norme per il contrasto al diffondersi del coronavirus. In due sere, venerdì e sabato, gli agenti del Comando di via Carlo Felice hanno sanzionato 31 persone, di cui 28 giovanissimi, tra i 15 e i 20 anni. Sanzionato anche il proprietario di un bar, in solido con 8 ragazzi che sedevano al tavolo senza rispettare la norma anti-Covid che prevede un numero massimo di quattro, perché non ha fatto nulla per evitare l’assembramento nel suo locale.

Il maltempo non ha fermato i ragazzi molto giovani, spesso minorenni, che hanno creato assembramenti (in diversi casi senza mascherina) nelle scalinate dell’istituto Margherita di Castelvì (sanzionato un gruppo di 15) e all’emiciclo Garibaldi (sei). I controlli proseguiranno anche in questi giorni e saranno potenziati vicino alle festività. La polizia locale vigilerà per garantire il rispetto delle norme di contrasto alla diffusione del coronavirus, soprattutto gli obblighi di coprire naso e bocca con dispositivi adeguati e di mantenere la distanza interpersonale di almeno un metro, ma anche il divieto di assembramento.

Ciò significa che non è consentito muoversi in gruppo senza mantenere le distanze, né sostare senza il metro che separa le persone, anche se si usano correttamente le mascherine. Le misure devono essere seguite contestualmente e una non esclude l’obbligo di rispettare l’altra.

(Visited 1.452 times, 1 visits today)

Note sull'autore