Dagli specchietti rotti all’abbandono dei rifiuti: Porto Torres contro i vandali

L’appello del sindaco a denunciare qualsiasi episodio di vandalismo.

In questi ultimi giorni a Porto Torres sono aumentati i fenomeni di vandalismo da parte di giovani verso il patrimonio pubblico e verso il patrimonio di privati cittadini.

Dal mancato rispetto dell’ambiente, delle spiagge e degli spazi verdi, oggetto quotidiano di abbandono di rifiuti, sino all’assalto agli specchietti delle auto in diverse vie della città, soprattutto nel centro storico. In quest’ultima occasione la segnalazione di un residente è stata fondamentale per l’individuare i responsabili.

“Per supportare le forze dell’ordine nella loro attività è necessario che ognuno di noi faccia la propria parte – commenta il sindaco di Porto Torres Sean Christian Wheeler -. Non dobbiamo esitare: i cittadini hanno l’obbligo morale di sporgere denuncia quando assistono a episodi di vandalismo e teppismo nella nostra città. E’ un atto di rispetto verso tutti noi, e siamo la maggior parte, che abbiamo a cuore il bene di Porto Torres. Ed è un indispensabile atto di condanna verso coloro che la violentano. Il mio invito è quello di chiamare i carabinieri e la polizia locale, segnalando questi episodi, denunciando ogni atto vandalico alle forze dell’ordine, che in questo modo potranno intervenire tempestivamente. Solo così potremo fermare questa sorta di divertimento malato, insegnando ai giovani che ogni azione deplorevole di cui sono artefici ha una pesante conseguenza, sia dal punto di vista amministrativo, sia dal punto di vista penale”.

(Visited 417 times, 1 visits today)

Note sull'autore