Sulle auto elettriche cinesi la tecnologia inventata da un’azienda di Sassari

Il progetto dell’azienda di Sassari Abinsula.

Da Sassari arriva un progetto, rivolto alle auto elettriche, ad opera di Abinsula, azienda sassarese con collaborazioni in tutto il mondo. Proprio da una collaborazione con l’azienda cinese Xpeng nasce un sistema di “emergency call” da implementare nelle auto elettriche.

Si tratta di un sistema automatizzato, una scatola, posta all’interno delle vetture, la quale in caso di incidente fa partire automaticamente una chiamata d’emergenza, fornendo già alcune informazioni essenziali come lo stato del veicolo, il numero di persone a bordo e soprattutto la posizione esatta del sinistro per favorire l’arrivo dei soccorsi.

Un ulteriore passo in avanti per l’azienda sarda, che proprio a Sassari trova il suo “ufficio” principale, con tutti i progetti pensati dai suoi tecnici ed esportati poi in tutto il mondo. L’azienda conta diverse sedi decentrate (Cagliari, Milano, Torino, Barcellona e Cina), un fatturato attorno ai dieci milioni di euro e circa 100 dipendenti.

Grazie al lavoro di Abinsula la Sardegna potrebbe inserirsi con forza nel settore delle tecnologie innovative, fino ad ora terreno poco fertile nell’isola.

(Visited 705 times, 1 visits today)

Note sull'autore