Al supermercato più volte al giorno solo per uscire di casa: “Riduciamo gli orari”

La richiesta dei sindacati al governatore Solinas.

Supermercati aperti fino alle 18 e chiusura di domenica in tutta la Sardegna. Lo chiedono i sindacati CGIL CISL e UIL con una lettera appello al presidente della Regione Cristian Solinas. Nei negozi di alimentari, vista l’assenza di dispositivi di protezione individuale adeguati e in misura sufficiente, vi è una tangibile esposizione al contagio per i commessi.

“La psicosi ingiustificata dei clienti sta determinando in queste giornate un notevole aumento dell’afflusso, con aumento considerevole delle vendite e di contro un aumento del carico di lavoro per i commessi”, spiegano i segretari regionali di Filcams, Fisascat e UilTucs.

Troppi clienti, nonostante i divieti, al sono scopo di poter uscire di casa, si recano nei supermercati con l’intera famiglia, minori e anziani compresi, più volte al giorno e spesso per acquisti di modica entità, 3,4 euro. Così, secondo le tre sigle, una riduzione degli orari di vendita non creerà alcun disservizio alla collettività dando però un’azione forte contro la diffusione del virus.

(Visited 15.768 times, 4 visits today)

Note sull'autore