Data

Set 14 - 15 2019
Expired!

Torna il Festival Girovagando con un inno alla resurrezione civile

la ventiduèsima edizione del teatro in strada.

Quando la realtà non basta ad abbattere i muri e le distanze, ecco che si inizia a “girovagare” tra le forme d’arte in grado di esprimere un’insurrezione poetica. Su questa scia, ancora una volta, il teatro risulta essere una delle armi vincenti. “Convivenze, insurrezioni, resurrezioni” è lo slogan della ventiduèsima edizione di “Girovagando”, il festival internazionale di teatro in strada che si svolgerà a Ploaghe e Bortigiadas dal 13 al 15 settembre e a Sassari dal 26 al 29 settembre. La manifestazione è ideata e diretta da “Theatre en vol”, con il Patrocinio del Comune di Sassari e con il contributo della Regione Sardegna, della Fondazione di Sardegna, dell’associazione I’N’AnnI di Ploaghe e del Comune di Bortigiadas.

Il programma – Si parte da Ploaghe venerdì 13 settembre con “Babel – Migrant Reloaded”, una parata musicale sulla convivenza multiculturale: la Funky Jazz Orchestra di Berchidda si fonde con il gruppo di percussionisti Afro Giembe provenienti da Senegal, Gambia, Mali e Mozambico. Sabato 14 settembre a Bortigiadas, stessa parata musicale, produzione originale di Theatre en vol e Time in Jazz, a partire dalle 21. Domenica 15 settembre, sempre nelle piazze Bortigiadas, si snoderanno degli spettacoli che coinvolgeranno gli spettatori: alle 17.30 andrà in scena “Su mari Pintau”, alle 18.30 “Armoniciclo e Afro Giembe” e alle 19.30 una “Passeggiata a Mezz’Aria”. Da giovedì 26 settembre ci si sposta a Sassari con la parata musicale “Babel” a partire dalle 21. I negozi del centro storico, in occasione del festival, allestiranno il percorso fotografico “Habitat Immaginari – 30 Anni in Volo” che racconta dei 30 anni di carriera della compagnia Theatre en Vol. Venerdì 27 alle ore 11 “Tattameo on the road”, lo spettacolo di marionette per bambini, alle ore 18 “Armoniciclo” e alle 19 “Eretica” del Teatro Nucleo presenterà un viaggio metaforico nel quale si potrà scegliere cosa vedere e ascoltare. La serata si concludera in piazza Duomo alle ore 21 con “Ottavio Bottecchia, Vite in volata” che narra la storia del ciclista friulano. Sabato 28 alle ore 11 “Dominio in the street”, gli interventi teatrali di Teatro Nucleo, “Tattameo on the road” e “Storie a Manovella” di Civi con poesie musicate attraverso un organetto. Dalle 19 fino a tarda sera piazza Castello e piazza d’Italia si animeranno con danze, musica e video che porranno il focus su temi come la libertà di pensiero e l’abbattimento dei muri. Domenica 29 settembre, ultimo giorno di Girovagando, un fitto programma di eventi a partire dalle 13.30 fino alle 19, con anche l’allestimento del mercato biologico, ecolsolidale e dell’artigianato creativo e laboratori per bambini e adulti che copriranno l’intera giornata(per iscriversi è necessario inviare una e-mail a [email protected]).

Un festival che racchiude e diffonde gli stimoli necessari ad insorgere contro le ostilità, impugnando il claim “Convivenze, insurrezioni e resurrezioni” nel rispetto della multiculturalità.

The event is finished.