Noleggio a lungo termine o acquisto? Ecco cosa conviene

Come scegliere la formula più adatta.

Noleggio a lungo termine o acquisto? Entrambe le formule possono risultare adatte a numerosi contesti e ciascuna presenta punti a favore e a sfavore. Non è facile rispondere ad un simile quesito, dato che bisogna mettere a confronto pro e contro e portare a termine una scelta consapevole e vantaggiosa. Ecco le differenze tra queste due modalità, con la chance di agire in massima sicurezza.

Come funziona l’acquisto di un’auto.

Fino a qualche tempo, l’acquisto di un’auto era l’unica formula attuabile da coloro che avevano intenzione di impossessarsi di una qualsiasi vettura. Si tratta di un vero e proprio investimento che può essere ammortizzato solo diversi anni dopo la sua esecuzione effettiva. Alla spesa relativa alla compera, bisogna aggiungere il passaggio di proprietà, la manutenzione, il bollo auto, la revisione, la polizza assicurativa.

Col passare degli anni, sostenere tutti questi oneri diventa sempre più difficile. A tutto ciò, bisogna aggiungere l’esigenza di dover espletare una lunga serie di pratiche burocratiche in grado di costituire perdite di tempo molto difficili da sopportare. Ad ogni modo, chi avverte l’esigenza di avere a propria disposizione un’automobile per diversi anni senza alcuna intenzione di sostituirla non può lasciare in secondo piano l’ipotesi relativa all’acquisto definitivo. Esiste comunque una valida alternativa, ossia il noleggio a lungo termine, che può risultare utile per diverse motivazioni tutte interessanti.

Come funziona il noleggio a lungo termine.

Nel corso degli ultimi anni, il noleggio auto a lungo termine ha iniziato a farsi largo anche tra i clienti privati, senza restare un’esclusiva delle aziende alla ricerca di flotte sempre più ampie. In questa circostanza, è sufficiente pagare una rata mensile per poter accedere ad una sequenza infinita di accorgimenti tecnici compresi nel prezzo iniziale. Esistono offerte noleggio auto con o senza anticipo, con numerose clausole da tenere d’occhio al fine di stipulare un contratto che possa essere più vantaggioso possibile.

Entrando nei particolari, il noleggio a lungo termine contempla il possesso di una vettura per un periodo di tempo pari a tre o quattro anni complessivi, dopo i quali non viene assunta la sua piena proprietà. Il contratto contiene al suo interno tante voci importanti per la gestione di un’automobile, dall’assicurazione all’assistenza periodica, dalla manutenzione al bollo auto. Non bisogna pagare alcun passaggio di proprietà e l’unica spesa a carico dell’intestatario corrisponde al rabbocco di carburante. La differenza principale rispetto all’altra formula del leasing è proprio la mancata opportunità di riscattare l’automobile per acquistarla allo scadere dei tempi prestabilii.

Meglio il noleggio a lungo termine o l’acquisto vero e proprio?

A questo punto, non resta altro da fare che tornare al dilemma iniziale: meglio il noleggio a lungo termine o l’acquisto? Le aziende che hanno la necessità di gestire vaste flotte possono usufruire di agevolazioni fiscali non di poco conto tramite il noleggio. Al tempo stesso, un automobilista privato ha davanti a sé la prospettiva di ammortizzare la spesa sostenuta in fase di stipula del contratto ed evitare di far svalutare il proprio mezzo meccanico in maniera progressiva.

La vera valutazione che deve essere portata avanti riguarda l’arco di tempo durante il quale una vettura deve essere utilizzata. Se un automobilista è abituato a cambiare la propria vettura ogni quattro o cinque anni, può tenere in seria considerazione l’ipotesi di attivare il noleggio a lungo termine e cambiarla al termine di ogni contratto. Se, invece, ha intenzione di tenerla per più tempo e non vuole sostituirla con frequenza, ecco che ritorna in gioco l’ipotesi relativa all’acquisto.

Quali elementi calcolare per scegliere al meglio tra noleggio o acquisto.

Ciò che si sa è che, prima di optare per il noleggio o l’acquisto, è necessario effettuare un insieme di calcoli ben precisi. Quando si compra una vettura in maniera definitiva, bisogna tenere conto anche dell’immatricolazione, del bollo auto, della polizza RC Auto, della manutenzione, della gestione di eventuali sinistri stradali. Quando invece un’automobile viene noleggiata, tutte queste voci vengono raccolte all’interno del già citato canone mensile, al quale è possibile aggiungere un possibile anticipo.

Una valida via di mezzo è rappresentata dal finanziamento, con l’automobilista che paga la vettura a rate con l’obiettivo di entrarne definitivamente in possesso. Tuttavia, in tale caso, alle rate mensili tocca aggiungere tutte le spese di gestione che rendono questa formula ben poco conveniente.

(Visited 101 times, 1 visits today)

Note sull'autore