Dalla tv con Cannavacciuolo al ristorante, la grinta del giovane chef Russo

Andrea Russo al lavoro nel ristorante.

Andrea Russo, 20 anni originario di Sassari, era stato eliminato lo scorso novembre dall’Antonino Chef Academy, prestigioso cooking show presentato dal cuoco stellato Antonino Cannavacciuolo su Sky. Russo, specializzato nella partita dei primi e più carente in pasticceria, non era riuscito a sopravvivere alla prima puntata e tenere testa alle prove sempre più difficili messe in campo all’interno della scuola culinaria fatta di giovani.

In particolare, a mettere in ginocchio il giovane cuoco era stata la prova con lo chef Giapponese Gigi Tokuyoshi, che consisteva nella riproduzione di un piatto dal gusto umami, ossia uno dei 5 gusti fondamentali corrispondente al sapore del glutammato, naturalmente saporito. A detta del professore, il piatto di Russo si era rivelato essere solo un assemblaggio di ingredienti, per cui il voto è stato 5, un’insufficienza che gli ha impedito di arrivare alla seconda puntata.

Ma per il giovane cuoco l’esperienza culinaria non era certamente finita lì. Adesso il suo posto è al “Tola Bistrot”, intimo ristorantino sito nell’omonima piazza al centro storico di Sassari, dove Russo sperimenta e portare in scena un menù tutto suo basato sulla semplicità.

(Visited 4.135 times, 1 visits today)