Acquasantiere vuote e niente segno di pace, stretta della diocesi di Ozieri

La prevenzione nella Diocesi di Ozieri.

Acquasantiere vuote e niente scambio della pace. Queste sono solo alcune delle misure adottate dalla Diocesi di Ozieri nel provvedimento emanato dal vescovo Corrado Melis per contribuire al contenimento della diffusione del Covid -19, cioè il coronavirus.

Ma anche distribuzione della comunione esclusivamente sulla mano e cambiamenti nel calendario delle riunioni programmate da valutarsi caso per caso. Raccomandate, inoltre, precauzioni specifiche per i sacerdoti durante le confessioni e le altre interazioni sociali.

“I sacerdoti spieghino ai fedeli che si tratta di doverose misure precauzionali da attuare per il bene della società – conclude monsignor Melis -. Siamo tutti interessati ad affrontare con determinazione, senza panico né leggerezza, una situazione che chiede vigilanza e senso del bene comune”.

(Visited 964 times, 1 visits today)

Note sull'autore