Dal Pnrr un milione di euro per la scuola elementare di Ploaghe

Il progetto per la scuola elementare di Ploaghe.

La scuola elementare Satta Fais a Ploaghe godrà di un finanziamento pari a 1 milione di euro che arriva dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

Il comune  ha partecipato al bando portando a casa un ulteriore risultato, che punta ad efficientare la struttura scolastica già negli scorsi mesi è stata già oggetto di un ulteriore finanziamento di 412 mila euro per lavori di messa in sicurezza e manutenzione all’interno del programma straordinario di edilizia scolastica regionale [email protected]”. Con questo nuovo finanziamento verranno superati i tre milioni di euro di lavori complessivi eseguiti o programmati nelle scuole ploaghesi negli ultimi sette anni.

A pochi mesi dunque dall’intervento di efficientamento sulle scuole con la realizzazione di una smart grid (impianto fotovoltaico dotato di accumulatori) a beneficio di tutta la scuola ploaghese, arriva un finanziamento mirato sull’istituto Satta Fais che migliorerà la qualità della struttura. Il progetto prevede l0utilizzo, in tutte le aule e i laboratori, di sistemi di controllo automatico degli impianti di illuminazione che prevedano sensori di presenza al posto dei comandi luci, combinati con sensori di luce esterna per l’integrazione della luce naturale, sistemi di regolazione autonoma della temperatura ambiente negli impianti di riscaldamento in tutte le aule e i laboratori. Sarà installato poi, almeno nelle aule e nei laboratori, di un sistema di ventilazione meccanica controllata che immetta nei diversi ambienti una portata d’aria di rinnovo in funzione dei livelli di CO2 rilevati dalle sonde posizionate in ambiente ed infine l’ uso di cromatismi e finiture superficiali idonei a produrre effetti positivi sul comfort psicologico degli occupanti (migliore socialità, entusiasmo, attività mentale, capacità logica, sicurezza, ecc.) e di elementi che promuovano il sentimento di appartenenza all’istituzione scolastica e trasmettano i valori identitari, legati anche alle tradizioni locali, attraverso l’utilizzo di rappresentazioni grafiche, loghi, e disegni.

Il finanziamento, che ammonta a 690 mila euro prevede un impegno di cofinanziamento di ulteriori 310 mila euro da parte del comune (raggiungendo la quota del milione di euro) che sta già pensando di recuperare con ulteriori contributi statali che l’amministrazione comunale intende reperire.

“Con questo nuovo finanziamento andremo a migliorare ulteriormente la nostra scuola primaria che in questi ultimi anni è divenuta decisamente più fruibile e adeguata alle nuove esigenze della didattica e degli alunni – commenta soddisfatto il sindaco Carlo Sotgiu – . Siamo estremamente soddisfatti del programma complessivo di interventi svolti nei tre edifici scolastici. Oltre tre milioni di euro già investiti o in fase di progettazione sono una cifra rilevante per un comune come il nostro. Ora attendiamo la graduatoria definitiva di un ulteriore finanziamento che ha visto il nostro comune (nella graduatoria provvisoria) beneficiario di due progetti da 350 mila euro ciascuno per la sistemazione delle aree esterne alla scuola. Come padre e come amministratore sono comunque molto soddisfatto che la scuola sia di gran lunga il luogo in cui il comune ha investito maggiori risorse in questi sette anni di amministrazione”.

Condividi l'articolo