Il Cubotto di Porto Torres sarà trasformato in una ludoteca

Il progetto del Comune di Porto Torres.

Avviare una procedura a evidenza pubblica per trasformare il “Cubotto” di via Falcone e Borsellino a Porto Torres in una ludoteca. È l’atto di indirizzo approvato ieri dalla giunta comunale, che vuole concedere l’immobile per un servizio socio-educativo e ricreativo al momento non presente in città. Lo stabile, di 116 metri quadrati e inutilizzato, era stato costruito con il Programma straordinario di edilizia per la locazione a canone sostenibile “Vivere Sostenibile”. Inserito nel piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari, è classificato come bene “per servizi di quartiere e di aggregazione”. Per questo motivo, l’amministrazione comunale lo ha individuato come sede per una ludoteca.

“Attraverso questo provvedimento è intenzione dell’amministrazione comunale mettere a disposizione della comunità una struttura fino ad oggi inutilizzata – spiega l’assessore al Patrimonio, Alessandro Carta – promuovendo un servizio molto importante per il supporto alle famiglie e riteniamo che la sua istituzione sia tanto più utile in quella particolare zona periferica della città, che manifesta da tempo la necessità di maggiori attenzioni. Ma con questa scelta vogliamo lanciare anche un altro messaggio, in un momento storico in cui i più piccoli sperimentano relazioni distanziate: recuperiamo e promuoviamo gli spazi di socialità e crescita comune”.

Il prossimo passo sarà bandire la procedura a evidenza pubblica per la concessione dell’immobile. La giunta ha dato indirizzo per concedere il bene a un canone ridotto rispetto alle quotazioni di mercato, prevedendo un abbattimento dello stesso in linea con i canoni applicati alla Casa delle associazioni.

(Visited 924 times, 1 visits today)

Note sull'autore