I disoccupati assunti con Lavoras a Porto Torres sistemano le scuole

L’impegno dei disoccupati assunti con Lavoras.

Primo mese di attività sul patrimonio comunale per i disoccupati assunti dal Comune di Porto Torres nell’ambito del programma regionale “Lavoras”. Gli operai sono intervenuti per risolvere alcuni problemi che si sono presentati in diversi plessi scolastici e nella stazione marittima. Servizi igienici, stanze, classi e accessi agli edifici sono stati oggetto di un’intensa attività di manutenzione da parte dei ventidue lavoratori (generici, muratori, idraulici, elettricisti, falegnami e carpentieri) impegnati a tempo determinato nel settore delle manutenzioni.

“Gli operai occupati nel progetto manutenzioni del programma Lavoras stanno realizzando sotto la supervisione degli uffici comunali molti interventi a supporto delle attività di competenza del Comune di Porto Torres. Va sottolineato – afferma l’assessore ai Lavori Pubblici, Alessandro Derudas – l’importante lavoro che è stato svolto nella stazione marittima: nei locali toilette sono stati installati nuovi lavabo al posto di quelli che erano stati vandalizzati, è stata ripristinata l’illuminazione, sono state riparate diverse porte e sono stati riattivati servizi igienici non funzionanti da tempo”.

Nella parte esterna dell’edificio dedicato ai passeggeri in transito a Porto Torres sono state ripulite alcune aree, specialmente quelle che erano state interessate dai lanci notturni di pietre, saccheggiate dal vicino binario dei treni, oggi non più utilizzato. “L’altro capitolo che abbiamo potuto aprire grazie all’assunzione degli operai è quello delle manutenzioni in tempi brevi nelle scuole. Inoltre – aggiunge l’assessore – sono stati svolti lavori di scrostatura, rasatura e tinteggiatura nell’aula giochi e nel corridoio della De Amicis”. 

(Visited 1.150 times, 1 visits today)

Note sull'autore