Serve nuova ambulanza neonatale a Sassari, l’appello della Croce Blu

L’appello della Croce Blu di Sassari.

La Croce Blu di Sassari ha un obiettivo. Quello di acquistare una nuova ambulanza pediatrica neonatale per sostituire l’attuale che non consente più di assistere gli infanti.

La Croce Blu nasce a Sassari nell’ottobre 1977 ad opera di un gruppo di ragazzi poco più che ventenni ispirati da un comune spirito di solidarietà. Era una necessità della popolazione quella di poter contare su una pubblica assistenza in grado di dare risposte, sia dal fronte della solidarietà sociale che da quello del soccorso e del trasporto sanitario.

Nel corso dei suoi primi trent’anni l’associazione ha sempre ritenuto di dare rilievo al servizio ambulanza, divenuto oramai l’attività predominante. La costante per tutto questo tempo è stata quella dell’accrescimento del profilo professionale dei volontari che, consci del delicato ruolo di soccorritore, hanno sempre dato un ruolo primario alla formazione didattica.

Gli sforzi dei giovani fondatori della Croce Blu furono determinanti per la nascita e la crescita dell’associazione che, nel corso degli anni, avvalendosi di volontari ed obiettori di coscienza, ha saputo dare una risposta importante alle necessità di quanti, in situazioni di indigenza ed emarginazione ne hanno avuto necessità. Parecchi anni è durata la collaborazione con gli assessorati comunali ai servizi sociali ed alla Protezione civile che a tutt’oggi ancora sanno di avere nella Croce Blu un valido referente.

“Quest’anno abbiamo un obiettivo più ambizioso: comprare una nuova ambulanza pediatrica-neonatale per poter sostituire l’attuale che, dopo tredici anni di onorato servizio, non ci permette più di assistere i bambini e i loro genitori come vorremmo – ha affermato il presidente della Croce Blu, Federico Pintus -. Per questo obiettivo serviranno circa 75mila euro e, con questa raccolta fondi, vogliamo provare a raccogliere almeno una parte di ciò che sarà necessario per comprarla e che potrebbe servire come anticipo“.

Attualmente la Croce Blu si occupa con prevalenza del servizio di ambulanza. Questo è compiuto per merito di 8 dipendenti e circa 55 volontari che possono contare su un parco macchine composto di 13 mezzi. I servizi offerti in quest’ambito vanno dal soccorso al trasporto ordinario, all’assistenza a manifestazioni sportive.

Il primo, il soccorso, è svolto in regime di convenzione con la centrale operativa del 118 di Sassari Areus , il secondo invece in regime di collaborazione con la locale Aou. Tra cui il mezzo pediatrico-neonatale in regime h24, e ospizi convenzionati. Non ultima è l’assistenza prestata in occasione di eventi o manifestazione sportive come, ad esempio, l’assistenza alla Dinamo basket maschile e femminile di cui la Croce Blu è partner ufficiale.

Il mezzo, allestito su Ford Custom, garantisce le stesse caratteristiche dell’attuale, ad esempio la possibilità di esser imbarcato all’interno del C130 dell’Aeronautica Militare in caso di trasferimenti urgenti, ma con una tecnologia assolutamente di ultima generazione e con la massima affidabilità nel rispetto delle normative vigente in ambito di sicurezza socio-sanitaria.

Link donazione per maggior trasparenza: https://www.gofundme.com/f/ambulanza-padiatrica-neonatale?sharetype=teams&member=7856334&utm_medium=copy_link&utm_source=customer&utm_campaign=p_na+share-sheet&rcid=87aff1acf46a429d832c46debc073f49

(Visited 699 times, 1 visits today)

Note sull'autore