Gli studenti dell’Università in fila per donare il sangue: l’evento a Sassari

Appuntamento per mercoledì 11 dicembre.

Ersu Sassari e Avis ancora una volta insieme per realizzare una maratona per la vita che vedrà coinvolti tutti gli studenti iscritti in un percorso universitario o di alta formazione accademica a Sassari, ma non solo. mercoledì 11 dicembre 2019 dalle 8 alle 18 sarà possibile dare il proprio contributo per contrastare l’emergenza sangue in Sardegna.

Quest’anno si raddoppia: saranno ben due le autoemoteche dell’Avis di Sassari posizionate davanti all’ingresso della Mensa universitaria, in via dei Mille 102, dove volontari ed infermieri saranno a disposizione per una vera e propria “maratona della donazione”.

Dopo il grande successo dello scorso anno con 72 sacche raccolte nell’intera giornata del 12 dicembre dello scorso dicembre, quest’anno grazie alla disponibilità di due mezzi e del doppio staff, si spera di battere il record delle 150 donazioni.

Ersu Sassari, in segno di gratitudine per il gesto nobile degli studenti e delle studentesse iscritti a Sassari, offriranno un coupon per usufruire di un pasto gratuito in mensa.

Inoltre gli operatori dell’Avis Provinciale forniranno ai donatori un certificato che varrà come giustificazione da presentare, ad esempio, al proprio datore di lavoro (nel caso di studenti occupati) o per giustificare l’assenza dalle lezioni del giorno.

Donare sangue significa donare vita e Avis ti premia: gli studenti e le studentesse che donano possono concorrere per ricevere la borsa di studio dell’Avis del valore di 400 euro.

Il concorso.

Vengono messe a concorso 75 borse di studio del valore di 400 euro ciascuna destinate agli studenti universitari che conseguiranno la Laurea o la Laurea Magistrale/Specialistica nell’anno solare, in questo caso il 2019, con esclusione degli studenti in possesso di una precedente laurea di pari livello o livello superiore rispetto a quella per cui si richiede la partecipazione; al 31 dicembre 2019 coloro che hanno conseguito la Laurea di primo livello non devono aver compiuto 28 anni e 31 anni coloro che hanno conseguito la Laurea Magistrale/Specialistica.

Possono beneficiare della borsa di studio esclusivamente gli studenti iscritti, entro il 31 dicembre 2019, ad una delle Avis Comunali esistenti in Sardegna e che abbiano effettuato almeno una donazione di sangue negli anni solari 2016-2017-2018.

(Visited 193 times, 1 visits today)

Note sull'autore