Dalle scuole al verde pubblico, una pioggia di soldi dal Comune di Sassari

Gli interventi contenuti nella variazione di bilancio.

Oltre un milione e 200mila euro. È il valore della variazione di bilancio presentata nel Consiglio comunale di Sassari dall’assessore al Bilancio Carlo Sardara e approvata all’unanimità. Fondi che consentiranno di fare fronte a spese straordinarie, come quelle per mettere in sicurezza le scuole e il verde pubblico, e che vanno ad aggiungersi ai 672mila euro già stanziati a fine ottobre con un’altra variazione.

In particolare, con il documento approvato dal Consiglio comunale, sono stati stanziati 205mila euro per spese di manutenzione straordinaria e altre attività sul verde pubblico, 180mila per i servizi sociali, 250mila per gli interventi urgenti sulle scuole, a cui si aggiungono 180mila euro che permetteranno di rimborsare ai cittadini imposte e tasse non dovute o versate in eccesso, 21mila di riduzione della Tari per le associazioni di volontariato e senza scopo di lucro, 150mila di rimborso per le spese esecutive dell’Agenzia delle Entrate, oltre ai 216mila di fondo di riserva, per eventuali altre spese impreviste del mese di dicembre. A queste si aggiungono altre voci di minore valore.

Già il 22 ottobre il Consiglio comunale aveva approvato, quella volta a maggioranza, una variazione al bilancio di previsione da 672mila euro, per eseguire attività di manutenzione straordinaria e di acquisto di attrezzature per diversi settori. I fondi erano ripartiti in 30.000 euro sugli impianti sportivi comunali, 90.000 per manutenzione e adeguamento scuole elementari e 130.000 per le scuole medie, 75.000 euro per gli interventi di manutenzione straordinaria nell’auditorium.

E ancora: 90.000 per la manutenzione di strade e marciapiedi, 180.000 euro manutenzione straordinaria del verde e 10.000 per quella del canile comunale, 20.000 euro per edifici di valore culturale, storico e artistico e altri 20.000 di manutenzione e adeguamento delle strutture comunali, 14.000 per acquisizione mobili e arredi prima infanzia e 13.000 euro per l’acquisizione di attrezzature per Casa Serena.

(Visited 167 times, 1 visits today)

Note sull'autore

Seguici su Facebook