Una nuova area pedonale ad Alghero per far spazio a bar e ristoranti

L’incontro per affrontare la ripartenza.

Ad Alghero un centro più libero dalle auto, allargamento orario della zona pedonale, incremento dei suoli pubblici per bar e ristoranti. L’amministrazione ha incontrato oggi le Associazioni di Categoria per studiare la migliore forma di aiuto alle imprese del settore, in vista della riapertura e pur in assenza di precise direttive dal Governo in merito ai protocolli da attuare. 

Piena disponibilità sui suoli pubblici per andare incontro alle esigenze della categoria sull’orlo di una crisi di carattere epocale rispetto alla quale anche le iniziative adottate dal Comune non saranno sufficienti senza un intervento economico straordinario, efficace e concreto da parte del Governo nazionale. “All’ampliamento degli spazi – ha spiegato oggi il sindaco Mario Conoci – deve corrispondere una ripresa dei flussi turistici interni, nazionali ed internazionali, senza i quali i nuovi spazi rimarrebbero desolatamente vuoti. Ed è per questo che attendiamo i futuri provvedimenti legati alla ripresa dei trasposti che consentano la mobilità necessaria”. Alghero si prepara con provvedimenti ma anche con proposte originali per affrontare positivamente la ripartenza.

“Facciamo tutto ciò che rientra nelle nostre possibilità per rispondere alle richieste dei nostri imprenditori del settore che necessitano di più spazi, di esenzione temporale dal pagamento delle tasse di occupazione del suolo pubblico – ha detto stamattina il sindaco Mario Conoci – e lo facciamo cercando di trovare la giusta soluzione caso per caso e con tempestività, nonostante non vi siano ancora indirizzi precisi da parte del Governo”.

Ipotesi al vaglio oggi con i rappresentanti di Confcommercio, Confartigianato, Centro Commerciale Naturale del Centro Storico, Horeca, Comitato di Quartiere del Centro Storico, che anno aderito all’invito dell’Amministrazione, alla presenza degli Assessori al Demanio, Urbanistica e Attività Produttive, Giovanna Caria, Emiliano Piras e Giorgia Vaccaro, con i dirigenti Balzano e Fois. Condivisione e dialogo, che l’amministrazione tiene aperti nei confronti di tutti, da parte delle associazioni di categoria sulle iniziative che l’amministrazione intende adottare in merito agli spazi per attività e in relazione alla rivisitazione della fruizione urbana.

Si discute su alcuni fronti aperti, e in via di definizione, riguardanti viabilità, parcheggi e modalità di attuazione degli interventi previsti. Pronte le proposte dell’amministrazione che, tra le altre, metterebbe a disposizione i parcheggi ai residenti del centro storico, cosi come il resto delle linee blu che sono e resteranno gratuite per ora e fino al 31 maggio. “L’idea di una città aperta, sicura, con spazi più ampi per pedoni e per attività è la soluzione praticabile in tempi brevi – conclude Mario Conoci –  con una condivisione e solidarietà tra le varie componenti sociali della nostra comunità che solo così, in un momento di difficoltà come questo, può ripartire e farlo in sicurezza”.

(Visited 1.504 times, 1 visits today)

Note sull'autore