Alghero programma il rilancio per il dopo coronavirus

Il confronto per rilanciare i settori più colpiti.

È già al lavoro l’organismo voluto dall’amministrazione per un supporto alle scelte di programmazione per il dopo coronavirus.

Nell’unità ci sono tutte le componenti essenziali per supportare l’amministrazione: Camera di Commercio, Università, Porto Conte Ricerche, Fondazione Alghero, Sogeaal, Grimaldi Lines, Diocesi. I tempi – ante Covid non sono più percorribili, ci si deve muovere in fretta coinvolgendo tutti.

“Nessuno deve restare fuori, c’è bisogno del contributo di tutti – spiega il sindaco Mario Conoci – e la sintesi verrà prodotta attraverso un documento che rappresenterà tutte le energie in campo. Abbiamo il dovere di fare in fretta e bene, ma abbiamo anche il compito di guardare avanti. L’Unità Tecnica deve avere anche una visione che guarda anche al medio e al lungo termine”.

Alghero può quindi acquisire un ruolo guida e rappresentare un modello per suggerire politiche di sviluppo che partono dal basso. Gli incontri vertono sull’ascolto e sulla produzione di proposte che in questo primo passo hanno visto al centro le problematiche del comparto turistico e commerciale. È già in discussione la creazione di un protocollo di sicurezza capace di garantire le strutture turistiche e che può costituire un esempio per supportare la Regione in percorsi analoghi.

(Visited 511 times, 1 visits today)

Note sull'autore