Dopo la spiaggia scatta la movida, tutti al bar senza rispettare le distanze

La movida ad Alghero.

In barba alle restrizioni che mai hanno cessato di esistere, prima tra tutte il divieto di assembramento, l’ultima domenica di maggio ad Alghero aveva più l’aria di un “liberi tutti” che dei giorni post emergenza Covid.

Durante la sera per la movida lungo via Lido i  giovani erano intenti a consumare bevande a stretto contatto e senza mascherina, incuranti dei divieti e delle più elementari norme di sicurezza. Nessuna cautela, quindi,  nonostante il coronavirus.

A dire il vero, non è andata bene nemmeno la giornata in spiaggia. In zona “Lido” era facile vedere sdraio e ombrelloni  posizionati senza seguire la norma del distanziamento. B

Molti bagnanti erano intenti a prendere la tintarella a poca distanza gli uni dagli altri. I parcheggi del litorale “Maria Pia” erano, infine, completamente pieni  e si marciava compatti alla ricerca di un posto al sole.

(Visited 4.731 times, 1 visits today)

Note sull'autore