Nuovi investimenti per l’ospedale Marino di Alghero

Gli investimenti dell’Aou di Sassari per l’ospedale Marino di Alghero.

L’Aou di Sassari investe nell’ammodernamento dell’ospedale Marino di Alghero e avvia le procedure per l’adeguamento della sala operatoria di ortopedia e traumatologia.

L’obiettivo è quello di realizzare una sala operatoria moderna e tecnologica con nuove schermature anti raggi X, quindi rifare l’impianto di condizionamento e del ricambio dell’aria. Sarà installata una macchina per il trattamento dell’aria che consentirà alla sala di avere le caratteristiche di sala Iso 5.

La caratteristica Iso 5 è riservata a quelle sale all’interno delle quali vengono effettuati interventi di lunga durata ed elevata complessità, che richiedono un’alta qualità dell’aria all’interno. In questo tipo di sale la carica batterica viene abbattuta con un flusso unidirezionale di aria che interessa sia il campo sia il tavolo operatorio. In questo modo si ha un forte abbattimento dei rischi di infezione. Saranno installate, poi, nuove porte ermetiche a tenuta d’aria. Tra i lavori previsti anche il rifacimento delle linee dei gas medicali e l’adeguamento dell’impianto elettrico. Saranno necessari, inoltre, anche alcuni lavori edili di adeguamento strutturale.

“Quando i lavori saranno conclusi – afferma la dottoressa Gabriella Tucconi, responsabile dei blocchi operatori dell’Aou di Sassari – la sala operatoria del Marino entrerà a far parte della gestione coordinata delle sale operatorie aziendali“. Saranno previsti, poi, alcuni lavori di adeguamento della sala risvegli che avrà le caratteristiche di una terapia semintensiva per le emergenze intraospedaliere.

Per consentire questi lavori, l’Aou di Sassari, in accordo con l’Asl di Sassari, ha stabilito che, a partire dai prossimi giorni, l’attività chirurgica della struttura complessa di Ortopedia e Traumatologia dell’ospedale Marino venga svolta temporaneamente nel blocco operatorio dell’ospedale civile di Alghero. In questo modo l’attività non subirà alcuna riduzione.

Grazie all’accordo tra le due aziende quindi ai pazienti sarà garantita la continuità assistenziale e saranno evitati eventuali disagi. Gli utenti con problematiche traumatologiche e ortopediche saranno accettati al pronto soccorso dell’ospedale Civile e, successivamente, saranno presi in carico dalla struttura complessa di Ortopedia e Traumatologia dell’ospedale Marino.

La gestione dell’emergenza intraospedaliera all’ospedale Marino sarà garantita dagli anestesisti-rianimatori dell’ospedale Civile algherese fino al 31 marzo. A quella data, infatti, si prevede di ultimare i lavori per la messa a norma di tre posti letto di terapia semintensiva. L’Aou ha previsto anche il potenziamento del personale di Anestesia e rianimazione. La chiusura dei lavori della semintensiva al Marino consentirà agli anestesisti e rianimatori dell’Aou di Sassari di prendere possesso dei nuovi locali.

“Con queste opere – afferma il direttore generale dell’Aou Antonio Lorenzo Spano – diamo avvio al progetto di ammodernamento e rilancio della struttura di via Lido che, come da precise disposizioni Regionali, è destinato a costituire punto di riferimento dell’ortopedia, traumatologia e della riabilitazione del nord ovest della Sardegna”. Un percorso di valorizzazione iniziato già a gennaio e che di recente ha portato all’attivazione del nuovo sportello di cassa ticket nonché di un servizio dedicato con due ambulanze per il trasporto intraospedaliero.

È dei giorni scorsi, infine, la nomina da parte dell’Aou della dottoressa Anita Giaconi quale responsabile dello stabilimento che si affaccia sulla Rada della città catalana.

Condividi l'articolo