Pesca dei ricci di mare, Alghero in prima fila per trovare soluzioni

Il confronto tra il sindaco e la Regione.

Giornata operativa ieri con il presidente della Commissione Attività Produttive della Regione, Piero Maieli e con la parlamentare Paola Deiana. Il sindaco Mario Conoci continua ad avvicinare la Regione alla città di Alghero che affianca l’Amministrazione su diversi fronti. 

Il Comune di Alghero si mette in prima fila per stare vicino alle imprese di pesca, dei pescatori professionisti, degli operatori, del comparto della ristorazione. Sul riccio di mare ci si confronta per trovare le migliori soluzioni per evitare di provocare danni alla categoria pur nella necessità di salvaguardia della specie. Tutti i soggetti insieme per lavorare su più fronti, soprattutto per fare chiarezza e per individuare strumenti efficaci.

La petizione per fermare la pesca dei ricci di mare in Sardegna

Il problema del riccio di mare mette tutti d’accordo nell’evitare che diventi specie protetta e sul fatto che i danni maggiori sono provocati dalla pesca abusiva. Diverse le ipotesi esposte dall’Assessore Montis  che andranno a fare sintesi in una proposta concreta alla Regione. Dalle campagne di sensibilizzazione tra i ristoratori per proporre piatti con polpa di riccio in un periodo ben definito dell’anno alla possibilità di creazione di aree di ripopolamento, alla possibilità di imporre una moratoria che tuttavia non sia a solo danno degli operatori.

“Vogliamo individuare insieme un modello di gestione che sia il più condiviso possibile, questo è l’obbiettivo – ha detto il sindaco Mario Conoci agli operatori presenti – e ricercare il migliore equilibrio tra tutela e aspettative economiche del comparto”. Presente il Comandante del Porto Piercarlo Moscogiuri, che ha ribadito la piena operatività nel contrasto all’abusivismo, il direttore del parco di Porto Conte Mariano Mariani, il presidente del Flag Nord Sardegna Benedetto Sechi, i rappresentanti di Coldiretti e delle associazioni dei pescatori, i rappresentanti del Corpo Forestale di Vigilanza Ambientale, la consigliera comunale Ornella Piras.

L’incontro ha visto compiere un passo avanti importante nella costruzione di un percorso che dal prossimo anno dovrà portare ad interventi regionali. In precedenza, con la presidente della III° Commissione Consiliare delle Attività Produttive, Monica Pulina, gli assessori Andrea Montis, Giorgia Vaccaro, Marco Di Gangi, Giovanna Caria, i consiglieri comunali Giovanni Monti, Alberto Bamonti, a Porta Terra, si sono affrontati i diversi temi riguardanti le problematiche della pesca e del settore delle attività produttive, le proposte dell’Amministrazione regionale per andare incontro alle esigenze delle imprese. L’incontro operativo di ieri sarà seguito da ulteriori appuntamenti a Cagliari e ad Alghero. 

(Visited 146 times, 1 visits today)

Note sull'autore

Seguici su Facebook