La raccolta differenziata di Alghero vola e supera il 72%

Ottimi risultati per la raccolta differenziata ad Alghero.

Il trend positivo della raccolta differenziata prosegue anche nel mese di Ottobre,  nonostante il calo delle presenze turistiche e quindi anche del livello di produzione delle attività commerciali,  segnando un ottimo 72,4%. La media annuale continua a consolidarsi al 71,7%.

“Un dato ragguardevole che ci pone sopra di tre punti percentuali rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente – commenta l’assessore all’Ambiente Andrea Montis, nel rilevare che il Comune di Alghero si pone in una posizione di tutto rilievo tra le città turistiche italiane che possono vantare risultati di questo tipo in termini di raccolta differenziata. “Ne siamo fieri – aggiunge – senza però dimenticare e perdere di vista tutti gli aspetti sui quali c’è molto ancora da migliorare. Il risultato appartiene a tutta la città e parte anche da scelte coraggiose del passato e che abbiamo perseguito apportando importanti modifiche, tra cui l’eliminazione di diversi punti di raccolta – vere e proprie discariche a cielo aperto – che ci hanno permesso di superare la fase di crescita più difficile, cioè quella della soglia annuale del 70%”

Ulteriori modifiche sono tuttavia ancora in programma: in questi giorni l’assessorato ha trasmesso ufficialmente una proposta alla ditta incaricata dell’appalto al fine di proseguire l’opera di eliminazione di tutti quei punti di raccolta che hanno mostrato importanti criticità. Tra questi, lo smantellamento dell’isola ecologica di Ungias-Galantè e sua reinstallazione presso La Segada ( attualmente servita da cassonetti a cielo aperto) in area idonea. Poi, la rimozione della batteria di Ungias  – Galantè con spostamento della stessa all’interno del vicino Ecocentro. Inoltre, la rimozione della batteria di cassonetti di Punta Moro e collocazione dell’isola itinerante al servizio della zona di Punta Moro per tre giornate a settimana. Infine, progettazione e realizzazione dell’isola ecologica con sistema di accesso elettronico dell’Arenosu. Si tratta di proposte di modifiche che, se accettate, anche in questo caso non comporteranno costi aggiuntivi per l’Amministrazione comunale. Sul lavoro che si sta portando avanti interviene anche il Presidente della Commissione Ambiente Christian Mulas, il quale rileva con favore “l’attività dell’Amministrazione e degli uffici rivolta alle opportunità di finanziamento per le diverse le azioni intraprese che saranno a breve illustrate e condivise con la commissione che presiedo. Si tratta di un lavoro straordinario e di grande utilità anche in previsione del prossimo appalto”.

L’assessorato all’Ambiente continua inoltre l’attività di monitoraggio e controllo degli Ecobox, le strutture destinate a contenere la raccolta rifiuti di bar e ristoranti. C’è al riguardo un progetto condiviso tra settori del Comune. Si tratta di una ulteriore stretta di monitoraggio e controllo, anche a seguito dell’approvazione del nuovo regolamento di gestione. I settori, in maniera condivisa, hanno infatti presentato un progetto obbiettivo, approvato recentemente dalla Giunta, che permetterà di monitorare in tempo reale lo stato delle posizioni delle singole attività relativamente all’uso degli Ecobox.

Il progetto consiste nella creazione di una piattaforma online (dati ed immagini) per la gestione integrata di tutti procedimenti amministrativi riguardo alla presentazione delle istanze tese al rilascio delle concessioni di suolo pubblico occupate dagli ecobox e successive valutazioni e verifiche relative al loro corretto mantenimento.

Da un punto di vista gestionale, inoltre risulterà più efficace ed immediata la interlocuzione con le attività commerciali, nella gestione appunto delle scadenze contrattuali, pagamento tariffe, dei relativi alert che gli uffici, tramite la piattaforma potranno inviare all’utenza per il rispetto delle scadenze di varia tipologia. E’ possibile inoltre georeferenziare le varie strutture, allegano anche una documentazione fotografica, per una maggior completezza delle informazioni e per una più  agevole attività di controllo da parte della polizia Locale.

“Il lavoro sinergico dei settori Ambiente e Demanio è uno strumento fondamentale per un’efficacia azione amministrativa, nell’ottica di una gestione degli spazi pubblici ordinata, dignitosa e consona ad una città turistica come Alghero”.

Condividi l'articolo

Be the first to comment on "La raccolta differenziata di Alghero vola e supera il 72%"

Scrivi un commento

Your email address will not be published.


*