Air Italy, i sindaci della provincia di Sassari chiedono un sistema integrato degli aeroporti

Solidarietà anche ai lavoratori della compagnia.

La rete metropolitana del Nord Sardegna ha approvato una mozione che chiede, nell’ambito delle trattative in corso tra Regione Sardegna, Stato Centrale e Commissione Europea, che si affronti il nodo dei tre aeroporti dell’Isola come unico sistema integrato, sia ai fini della programmazione che ai fini funzionali.

L’assemblea di sindaci della rete, presieduta dal sindaco di Sassari Nanni Campus e dal vicepresidente sindaco di Alghero Mario Conoci, ha approvato ieri la mozione avente per oggetto la “liquidazione della Compagnia aerea Air Italy – mozione per un sistema integrato di trasporti nell’Isola”. 

I Sindaci della Rete ritengono non accettabile la decisione di liquidare un’azienda di tali dimensioni senza valutare seriamente eventuali alternative, non solo per non mettere a rischio il futuro dei 1.200 dipendenti della compagnia, ma anche al fine di scongiurare le gravissime ripercussioni ai danni del diritto alla mobilità dei sardi e della continuità territoriale aerea, oltre che sui flussi turistici diretti verso l’Isola”.

L’Assemblea esprime solidarietà e vicinanza ai lavoratori della Compagnia Air Italy, in relazione alla loro critica situazione, riconoscendo che il sommarsi delle criticità legate al rinnovo del progetto di continuità territoriale aerea e la crisi di Air Italy avranno gravissime ripercussioni su tutto il sistema dei collegamenti aerei della Sardegna. I sindaci di Sassari, Alghero, Porto Torres, Sorso, Sennori, Castelsardo, Valledoria, Stintino, chiedono inoltre che nell’ambito delle trattative in corso tra Regione Sardegna, Stato Centrale e Commissione Europea, si affronti il nodo dei tre aeroporti dell’Isola come unico sistema integrato, sia ai fini della programmazione che ai fini funzionali.

(Visited 309 times, 1 visits today)

Note sull'autore