Alghero affronta l’emergenza unita: mura e torri illuminate con il tricolore

Anche Alghero si illumina.

“Mai come ora i colori dell’unità e della solidarietà nazionale, valori fondanti del nostro Paese e delle sue istituzioni democratiche, vanno celebrati e resi ben visibili in ogni città, simboli della comunità algherese e sarda che affronta con coraggio un’emergenza sanitaria, economica e sociale senza precedenti nella storia dell’Italia Unita, se non in coincidenza dei conflitti mondiali”. Mario Conoci, sindaco del Comune di Alghero, motiva così la scelta di illuminare coi colori della bandiera italiana la Torre dello Sperone, in piazza Sulis e il Bastione del Forte della Maddalena. 

Alghero si unisce “alle iniziative in atto in diverse città d’Italia e del mondo, con i colori della bandiera italiana che illuminano i monumenti più significativi in segno di vicinanza e solidarietà”, spiega l’atto con cui il cda della Fondazione Alghero, di concerto con l’Amministrazione Comunale, punta sulla torre, tra i principali simboli della città, i fari verde, bianco e rosso. Dal 17 marzo, 159° anniversario dell’Unità d’Italia, il tricolore ha iniziato ad “accendere” i principali monumenti in Italia, ma anche il Burj Khalifa di Dubai, il muro di Gerusalemme, il ponte di Mostar e la facciata della storica biblioteca di Sarajevo, per fare alcuni esempi.

“Alghero c’è e illumina uno dei suoi luoghi più evocativi – conclude Andrea Delogu, presidente della Fondazione Alghero – gli algheresi restano a casa, ma credono nel valore simbolico di un’iniziativa con cui la comunità si unisce al resto degli italiani in una condizione di grande difficoltà emotiva e pratica”.

(Visited 3.147 times, 1 visits today)

Note sull'autore