Dal Comune alla polizia le misure adottate contro il coronavirus

Le misure contro il coronavirus.

Le forze dell’ordine si attrezzano per fronteggiare al meglio l’emergenza coronavirus. A Sassari, così come nel resto della penisola, gli agenti si sono dotati dei Dispositivi di Protezione Individuale. Per prevenire ulteriori contagi, inoltre, alcuni uffici comunali hanno deciso di sospendere le attività.

I carabinieri, così come la Polizia di Stato, Guardia di Finanza e polizia municipale, da giorni effettuano controlli sui cittadini muniti di mascherine e guanti. Rispettando la distanza di sicurezza di almeno un metro, gli agenti verificano le autocertificazioni e procedono ad eventuali denunce nei confronti di chi non dovesse rispettare il decreto Conte. Un lavoro importante e indispensabile, quello delle forze di polizia, quantomai necessario per riuscire a contenere ed arginare i casi di coronavirus.

Chiudono anche alcuni uffici comunali. Se a Palazzo Ducale è necessario disinfettare le mani con il gel igienizzante posto all’entrata, fino al 3 aprile resta chiuso uno degli assessorati maggiormente visitato come quello ai servizi sociali. Sospesa l’attività di ricevimento delle persone e delle nuove domande appartenenti alle categorie a rischio come persone anziane e con patologie croniche, la cui data di scadenza del 17 marzo è posticipata a data da destinarsi. Fino ad aprile, inoltre, è sospesa l’attività dello sportello extracomunitari relativa alle pratiche di rinnovo dei permessi di soggiorno. Nelle sale d’attesa dei servizi territoriali, in caso di appuntamenti per situazioni indifferibili e urgenti, invece, è limitato l’accesso ad un numero che consenta il rispetto della distanza di almeno un metro.

Sul sito del Comune, per facilitare i cittadini, è possibile trovare tutti i recapiti telefonici. Sospeso il consiglio comunale, per il personale sono state disposte le ferie con lavoro a casa e turnazione.

(Visited 3.067 times, 1.828 visits today)

Note sull'autore