Coronavirus, a Sassari donato un macchinario per monitorare i pazienti da remoto

La donazione.

Un monitor multiparametrico e una centralina per il controllo delle funzioni vitali di ultima generazione che consente di monitorare sino a 30 pazienti da remoto, riducendo il rischio di contatto. È stato consegnato ieri mattina nella Cardiochirurgia dell’Aou di Sassari. A donarlo è stata la Società Reale Mutua Assicurazioni, da subito scesa in campo per sostenere le strutture ospedaliere nella lotta al coronavirus.

“Il monitor e la centralina – spiega il direttore della Cardiochirurgia Michele Portoghese – permettono di monitorare da remoto e in maniera costante il paziente. Questo ci consente, soprattutto in questo periodo, di garantire maggiore sicurezza al paziente e all’operatore. Ringrazio il coordinamento nazionale della Reale Mutua, operato dalla dottoressa Virginia Antonini, la dirigenza e la Reale Mutua a livello locale”, conclude il direttore.

Un ringraziamento è arrivato anche dal commissario straordinario Giovanni Maria Soro per il quale “si tratta di un gesto di grande generosità – afferma – che mostra quanto la comunità locale, ma non solo, veda negli ospedali un punto di riferimento importante. E, soprattutto, è un segno di sensibilità verso i nostri operatori sanitari sempre pronti ad aiutare i pazienti e in prima fila in questa emergenza sanitaria”.

(Visited 750 times, 1 visits today)

Note sull'autore