Falso audio sul coronavirus messo in giro a Sassari: denunciata una persona

Era stato diffamato anche il personale sanitario.

Ieri la polizia locale di Sassari ha denunciato per diffamazione nei confronti dei sanitari dell’emergenza ospedaliera una persona, responsabile di un lungo messaggio a contenuto diffamatorio diffuso attraverso Whatsapp.

Dovrà rispondere anche dell‘accusa di procurato allarme. Le indagini hanno consentito di identificare in poche ore la persona responsabile dell’azione criminosa.

La creazione e la diffusione, anche attraverso canali social, di notizie false o di informazioni sullo stato di salute delle persone sono reati, perseguibili per legge e che prevedono anche “aggravanti speciali” e gli autori, che rischiano reclusione e sanzioni pecuniarie pesanti, sono facilmente individuabili. Inoltre, il procurato allarme causa un gravissimo danno per tutta la collettività.

(Visited 6.649 times, 1 visits today)

Note sull'autore