Furti sacrileghi in due chiese di Ozieri, l’ombra delle messe nere

Furti sacrileghi a Ozieri.

Furti sacrileghi nella chiesetta di San Nicola e Nostra Signora di Loreto a Ozieri. Infatti si sarebbero verificati lunedì notte e sono in corso le indagini per risalire agli autori.

Nell’antica chiesetta di San Nicola, dopo aver forzato il portale d’ingresso, alcuni balordi hanno portato via le pissidi, con all’interno numerose ostie consacrate, e un calice. Stesso fatto nella chiesa della Madonna di Loreto, dov’è stato portato via l’intero tabernacolo in bronzo, anch’esso con all’interno la pisside e ostie consacrate.

L’ipotesi più probabile è che questi oggetti possano essere rivenduti sul mercato nero. Così come non viene esclusa l’ipotesi di un loro utilizzo nelle messe nere in riti satanici. Un fatto nuovo per la comunità logudorese, da sempre devota e che annovera tra i sacerdoti della diocesi il cardinale Angelo Becciu.

Ieri pomeriggio la città si è stretta in preghiera con alcune Messe di riparazione organizzate dai parroci, mentre nei prossimi giorni ve ne sarà un’altra comunitaria con il vescovo, monsignor Corrado Melis. Sul versante giudiziario, vanno avanti le indagini dei carabinieri della compagnia di Ozieri coordinati dal capitano Andrea Asuni.

(Visited 539 times, 1 visits today)

Note sull'autore