Milioni di utenti in fuga da WhatsApp dopo la modifica alle regole sulla privacy

Boom di download invece per Telegram e Signal

Sono milioni gli utenti di Whatsapp preoccupati dopo che l’app di Mark Zuckerberg ha modificato i termini di utilizzo sulla privacy. Moltissime persone temono fughe di dati personali dopo le modifiche, anche se in Europa non cambierà quasi nulla grazie al Gdpr, il regolamento europeo sulla protezione dei dati personali. Di contro le chat alternative di messaggistica, come Telegram e Signal hanno registrato un boom di download.

I consumatori contestano all’’azienda californiana la poca trasparenza nel passaggio in cui si precisa ai clienti che tutte le loro informazioni sono condivise con Facebook per garantirne protezione, sicurezza ed integrità sulla base del legittimo interesse e non per scopi di profilazione e pubblicitari.

Passare da WhatsApp ad altre piattaforme di messaggistica risulta piuttosto inutile dunque. La quantità di dati raccolti non definisce la sicurezza di una app di messaggistica istantanea. Inoltre, cancellare WhatsApp ma rimanere connessi su altri social come Facebook, Twitter o Instagram non ha molto senso, poiché la quantità di dati condivisi rimane la stessa.

(Visited 9.157 times, 1 visits today)

Note sull'autore