Dal pecorino all’agnello, le eccellenze della Sardegna per reagire alla crisi

La campagna “Una scelta autentica”.

Si chiude in questi giorni “Una scelta autentica”, campagna istituzionale di comunicazione sui prodotti Dop e Igp promossa dall’Assessorato dell’agricoltura e riforma agro-pastorale della Regione Autonoma della Sardegna.

Un’iniziativa di successo, che ha valicato i confini regionali grazie alla combinazione di linguaggi, canali e strumenti differenti e grazie alla firma dell’unico, vero “sardo per scelta”: Gigi Riva, che in omaggio alla sua terra d’adozione ha prestato la sua voce allo spot dedicato alle eccellenze sarde più autentiche, sicure e riconosciute.

Accanto a ben 18 vini, sono 6 i prodotti agroalimentari sardi riconosciuti come Denominazione di Origine Protetta (Dop): il Carciofo Spinoso di Sardegna, l’olio extravergine d’oliva Sardegna, i tre formaggi ovini Pecorino Romano, Pecorino Sardo e Fiore Sardo, nonché lo Zafferano di Sardegna. Agnello di Sardegna, Culurgionis d’Ogliastra e Mirto di Sardegna sono le tre eccellenze regionali che possono vantare la denominazione Igp (Indicazione Geografica Protetta), assegnata anche a 15 vini.

Sono questi i protagonisti di una campagna che, per raggiungere realmente tutti i sardi, ha guardato in primo luogo ai canali tradizionali, con la diffusione dello spot televisivo e oltre 330 passaggi radiofonici nelle fasce di massimo ascolto di ben 10 emittenti radiofoniche.

Sono circa 100 le testate giornalistiche regionali e nazionali che hanno contribuito a raccontare le ragioni della “scelta autentica”, molte delle quali specializzate nel settore agroalimentare ed enogastronomico: una risonanza a cui ha certamente contribuito il valore di un testimonial d’eccezione come Gigi Riva, mito intergenerazionale acclamato come “miglior calciatore della storia della Nazionale” dai lettori del principale quotidiano sportivo italiano.

Ed è su web e social media che la comunicazione dell’Assessorato dell’Agricoltura si è concentrata maggiormente, con l’obiettivo dichiarato di instaurare una relazione diretta con i cittadini e creare una vera e propria “comunità” intorno alla qualità europea dei prodotti regionali. Con un collegamento diretto alla pagina istituzionale, sono stati infatti previsti banner pubblicitari sulle testate online, con il coinvolgimento dei principali quotidiani regionali e di 8 testate locali, dal Campidano alla Gallura, per un mese complessivo di campagna.

L’attenzione particolare alle nuove generazioni e a un pubblico di “non addetti ai lavori”, ha portato i promotori a puntare sulla visibilità e sulla riconoscibilità delle singole Dop e Igp, con approfondimenti quotidiani pubblicati sui due canali social più popolari: Facebook e Instagram.

Azioni diverse e integrate, con l’unico e comune obiettivo di permettere ai sardi, per citare lo spot, di “ri-conoscere la tradizione, la sicurezza, la qualità. I nostri valori più profondi”.

(Visited 190 times, 190 visits today)

Note sull'autore