Il programma TV che fa rivivere le vacanze dei sardi dagli anni 40 ai 70

In onda la seconda puntata domenica 4 agosto.

Quello delle vacanze è uno dei più amati album dei ricordi. “La tua memoria è la nostra storia”, il progetto regionale della Cineteca sarda che ha raccolto migliaia di “filmini” di famiglia dei sardi dagli anni Venti al 1985, ha la capacità di farcelo sfogliare per rivivere in televisione il “Tempus de vacantzia -Tempo di vacanze”.

Domenica 4 agosto dopo i cartoni animati in lingua sarda “Mini Cuccioli”, alle 10 circa, su Rai 3, andrà in onda la seconda puntata del programma “Il cinema di famiglia dei sardi”, una produzione di Rai Sardegna, Cineteca sarda e Terra de Punt, che ci farà rivivere le vacanze delle famiglie sarde dal 1939 agli anni Settanta. Le ferie trascorse al mare, lungo le coste dell’isola, nelle campagne di Seui in cerca di un bel fresco, nelle località turistiche come Alghero, ma anche i viaggi lontano dalla Sardegna, nelle grandi capitali europee: sono le memorie di tante famiglie sarde conservate su pellicola grazie alla passione per le cineprese e i filmini. I filmati, che sono un importante documento sulle abitudini e le mode dei sardi ma anche sulle trasformazioni del paesaggio e delle città, appartengono alle famiglie Vodret, Mamusa, Aledda, Mameli, Randaccio, Manunza, Bruno, Sagheddu, Carcò, Del Piano.

Questa puntata, curata da Serena Schiffini e Antonello Zanda, con il montaggio di Mauro Pes, è arricchita dai racconti in lingua sarda delle vacanze degli attori Lia Careddu, Giampaolo Loddo, Elio Turno Arthemalle, del trombettista Riccardo Pittau e della cantautrice algherese Claudia Crabuzza.

(Visited 454 times, 1 visits today)

Note sull'autore

Be the first to comment on "Il programma TV che fa rivivere le vacanze dei sardi dagli anni 40 ai 70"

Scrivi un commento

Your email address will not be published.


*