Sassari sotto shock per il tragico incidente all’ecocentro costato la vita a Gianuario Derudas

La città ancora incredula.

Non riescono a darsi pace gli amici e i colleghi di Gianuario Derudas, l’operaio di 43 anni morto ieri sul schiacciato da un muletto all’ecocentro di Sassari in via Ariosto. Un’intera città sotto shock per una tragedia che in molti fanno ancora fatica a credere.

Erano circa le 3 del pomeriggio quando Derudas, era alla guida del muletto. Forse uno sbilanciamento mentre il mezzo stava salendo sulla rampa o forse un gradino hanno causato il ribaltamento. Gianuario, appena visto che il mezzo si stava rovesciando, è subito saltato giù, ma purtroppo il mezzo gli è piombato addosso schiacciandolo.

I colleghi, che hanno assistito impotenti alla scena, hanno subito dato l’allarme e sul posto è arrivata una squadra del 118 e i Vigili del fuoco, ma per lui non c’è stato nulla da fare: troppo gravi le ferite riportate. Presenti sul posto anche la polizia e gli ispettori dello Spresal che per tutto il pomeriggio hanno eseguito i rilievi per capire l’esatta dinamica dell’incidente. La Procura di Sassari intanto ha aperto un’inchiesta mentre il luogo della tragedia è stato messo sotto sequestro: una risposta potrebbe arrivare dalle immagini delle telecamere di videosorveglianza.

Gianuario Derudas si era diplomato geometra nel 1998 e prima di essere assunto a tempo indeterminato per “Ambiente Italia” si era sempre dato da fare lavorando anche in una pizzeria della città. Lascia la moglie Consuelo e una bambina di 10 anni.

Condividi l'articolo

Be the first to comment on "Sassari sotto shock per il tragico incidente all’ecocentro costato la vita a Gianuario Derudas"

Scrivi un commento

Your email address will not be published.


*