Una scuola superiore di Sassari alla fiera italiana con la sua stampante 3d

L’istituto superiore Angioy di Sassari.

Anche la Sardegna ha partecipato alla Fiera Didacta Italia 2019, il più importante appuntamento espositivo sul mondo della scuola, svoltosi di recente a Firenze. Gli studenti e gli insegnanti hanno potuto così raccontare e illustrare le loro esperienze con l’ausilio di filmati ma anche con la diretta rappresentazione delle attività svolte.

I laboratori didattici sono stati rivolti a migliorare la qualità dell’offerta formativa di tematiche tradizionali e valorizzare il ruolo sociale della scuola, attraverso l’apertura delle Istituzioni scolastiche al sistema territoriale produttivo e formativo. In questo modo, gli studenti hanno acquisito conoscenze, metodologie, competenze ed abilità didatticamente misurabili.

Le scuole che hanno partecipato sono state, l’Istituto di Istruzione Superiore Bacaredda Atzeni di Cagliari-Capoterra, che ha presentato due cortometraggi realizzati dai ragazzi nell’ambito del laboratorio sul cinema, uno sull’importanza del programma dei laboratori extracurricolari, l’altro sul bullismo in una rappresentazione ironica ma molto efficace. L’Istituto di Istruzione Superiore G.M. Angioy di Sassari, con la presentazione dei lavori realizzati con la stampante 3D, in particolare una serie di strumenti che possano aiutare nella vita quotidiana le persone con disabilità.

I ragazzi si sono soffermati anche sulle modalità di utilizzo dello strumento e sull’evoluzione tecnologica dello stesso. Infine, i bambini di 9 anni dell’ Istituto Comprensivo Pirri 1-2 di Cagliari che hanno illustrato, insieme all’insegnante, i risultati del laboratorio “I luoghi del segno” sull’incisione artistica, offrendo una dimostrazione delle tecniche apprese con la realizzazione dal vivo di alcune opere.

(Visited 358 times, 2 visits today)

Note sull'autore

Seguici su Facebook