Le truffe ai negozi, i muscoli e il soprannome di Big Jim per l’assassino di Sorso

In passato Francesco Fadda ha avuto problemi con la giustizia.

Aveva già avuto diversi problemi con la giustizia, in passato, Francesco Fadda, l’omicida di Zdenka Krejcikova, la 40enne della Repubblica Ceca accoltellata e uccisa in un bar di Sorso.

Il tentativo di rifarsi una vita a Sorso, l’amore per le due figlie: il ritratto di Zdenka

Un uomo conosciuto più per i precedenti penali che non per la forma fisica, conosciuto da tutti con il nomignolo di Big Jim. Una vita trascorsa a compiere truffe, l’ultima delle quali avvenuta in Ungheria, dov’era scappato da alcuni processi che lo attendevano in Sardegna. Le modalità, grosso modo, erano sempre le stesse con assegni e carte di credito ripulite.

Sorso, dal delitto alla fuga con le figlie: la ricostruzione della notte

Il procedimento penale più grosso, che lo vide protagonista nel 2000, riguardò una serie di truffe operata ai danni di alcuni commercianti sassaresi. In fase dibattimentale pianse, promettendo di restituire il maltolto. Ma nessuno si vide restituito quanto sottratto.

Delitto di Sorso, l’inseguimento e l’arresto nel parcheggio dell’Auchan di Sassari

Poco tempo fa, invece, venne estradato dall’Ungheria, dopo esser stato rintracciato dall’Interpol, ancora una volta con l’accusa di truffa. Il caso venne seguito dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Cagliari, che portò all’iscrizione nel registro degli indagati di una donna ungherese, conosciuta durante la latitanza.

In seguito all’omicidio di Zdenka Krejcikova, avvenuto ieri sera, le porte del carcere si sono riaperte.

(Visited 33.894 times, 1 visits today)

Note sull'autore