Il turismo sostenibile protagonista nell’ultimo appuntamento online del parco dell’Asinara

Appuntamento per il 26 maggio.

Dopo otto settimane si conclude la campagna di divulgazione scientifica del Parco Nazionale dell’Asinara e dell’Area Marina Protetta “Isola dell’Asinara”, con un incontro sul percorso di accreditamento alla Carta Europea del Turismo Sostenibile nelle aree protette, che vede l’isola Parco candidata ad acquisire questo prestigioso riconoscimento internazionale rilasciato da Europarc. Sarà un’occasione anche per parlare dell’attuale situazione sanitaria e il ruolo che possono assumere le aree protette nell’offerta turistica della stagione estiva 2020.

Tutti gli incontri della rassegna #restiamoacasainsiemealparco andati in diretta Facebook sino ad oggi, sono visibili online in una piattaforma dedicata del sito del parco.

Il bilancio delle giornate è molto soddisfacente con una media di oltre 8.000 visualizzazioni a puntata e con la partecipazione di esperti, rappresentanti istituzionali, operatori economici, guide e appassionati. Un’esperienza di comunicazione e di trasparenza che l’Ente Parco intende portare avanti con altre modalità e format.

L’incontro conclusivo di martedì mattina 26 maggio è incentrato sulla Carta europea del turismo sostenibile, un concreto strumento di gestione, attraverso il quale le aree protette possono certificare la propria offerta di visita.

Aderire alla Carta significa avere una visibilità a livello europeo, lavorare per nuove opportunità economiche, migliorare la qualità dei prodotti e dei servizi, aumentare la soddisfazione dei visitatori. Ogni anno 73 milioni di persone visitano le aree protette che hanno la certificazione Cets-Europarc.

(Visited 776 times, 1 visits today)

Note sull'autore