Sella e Mosca compie 120 anni: i suoi vigneti sono i più estesi d’Europa

L’azienda festeggia i 120 anni dalla fondazione.

Sono passati ben 120 anni da quando le tenute Sella e Mosca hanno iniziato a produrre alcuni dei vini più buoni e rinomati non solo in Sardegna, ma anche all’estero. Era il 1899 quando Erminio Sella, nipote del ministro Quintino Sella, e l’avvocato Edgardo Mosca decisero di acquistare nelle vicinanze di Alghero 520 ettari di vigneto, rendendola nel tempo la vigna più estesa d’Europa.

Per festeggiare questa ricorrenza, il gruppo Moretti, che dal 2016 ha rilevato le tenute appartenute a Campari, ha organizzato tre giorni di eventi e una cena, invitando alcuni dei migliori chef stellati. Per l’occasione è stata rappresentata la cultura enogastronomici sarda e si sono potuti gustare i vini della tenuta, a partire dal Torbato, bianco autoctono molto apprezzato, il nuovo Torbato Cuvée 161 del 2018, fino al gioiello di Sella&Mosca, l’Anghelu Ruju, rosso liquoroso molto apprezzato.

Sella e Mosca è l’azienda sarda più importate del settore, che, orgogliosa della propria storia, mantiene un forte legame con il suo ambiente e il rispetto per la biodiversità, senza però rinunciare allo studio e all’innovazione. Un traguardo come quello dei 120 anni, infatti, non si raggiunge senza l’impegno, la cura e la passione che hanno contraddistinto la storia della tenuta algherese, e lo dimostrano gli ottimi risultati ottenuti, ma anche l’apprezzamento per i suoi vini in tutto il mondo.

(Visited 417 times, 1 visits today)

Note sull'autore