Tutto pronto per i vaccini agli over 80 a Porto Torres: previste circa 1.300 persone

Il programma delle vaccinazioni a Porto Torres.

Il Comune si è reso disponibile a gestire la convocazione degli ultraottantenni di Porto Torres che a partire da domani 23 marzo nella sala Filippo Canu riceveranno la prima dose del vaccino Pfizer_BioNTech.

Questa mattina nel Comando della Polizia locale si è riunito il Centro operativo comunale che ha definito le modalità organizzative e logistiche della campagna, seguendo le indicazioni fornite da Ats. Proprio dal Comando stanno partendo le telefonate agli over 80 segnalati dai medici di famiglia: verranno vaccinate 100 persone al giorno, secondo un programma definito, per un totale di circa 1.300. Altri 200 stanno ricevendo il siero direttamente nell’hub attivato da Ats nella Promocamera di Sassari. Chi è allettato potrà essere vaccinato a domicilio: modalità e calendario di queste vaccinazioni speciali saranno definite in coordinamento coi medici di base.

In questa prima settimana la somministrazione del siero seguirà il seguente calendario: martedì, giovedì e sabato dalle 14 alle 20; mercoledì e venerdì dalle 10 alle 14. Saranno interessati esclusivamente gli over 80 convocati telefonicamente o via messaggio. In concomitanza con le operazioni, sarà disposto il divieto di sosta in corso Vittorio Emanuele di fronte alla sala Filippo Canu.

Come già detto nei giorni scorsi, per snellire l’intervento sarà fondamentale seguire due prescrizioni: presentarsi avendo già compilato in tutte le sue voci il modulo caricato sul sito web del Comune (chi non può connettersi a internet potrà ritirarlo da martedì mattina nella sala Canu o all’ingresso del Palazzo comunale); utilizzare un vestiario che consenta di spogliare agevolmente il braccio dove verrà fatta l’iniezione.

“Ringrazio la Polizia locale e il personale di tutto il Comune, i medici di base, le associazioni di volontariato e di Protezione civile, per il grande sforzo che tutti insieme stiamo affrontando in questa occasione – dichiara il sindaco Massimo Mulas –  per due settimane tutta la macchina comunale sarà impegnata nel gestire le operazioni. Chiediamo ai cittadini di avere pazienza: è la prima volta che ci si trova a convocare 1.300 persone tutte insieme e siamo consapevoli che soprattutto nei primi giorni potrà esserci qualche disagio. Ma stiamo facendo questo per consentire agli ultraottantenni che non possono andare a Sassari di ricevere il siero qui a Porto Torres. Invitiamo tutti a collaborare e a rispettare le indicazioni date, senza creare assembramenti di fronte alla sala Canu”.

(Visited 580 times, 2 visits today)

Note sull'autore