Troppi divorzi tra le coppie con figli a Sassari: “Serve il registro della bigenitorialità”

La mozione presentata dal consigliere Andria.

A Sassari ci sono 4.300 divorziati dei quali circa 1.360 hanno tra i 25 e i 49 anni di età. Molte coppie si sono separate dopo aver avuto dei figli. “I figli hanno bisogno di entrambe le figure genitoriali per crescere in maniera equilibrata e sviluppare al meglio le loro capacità – dice il consigliere comunale Mariolino Andria -. La nostra città deve quindi poter affermare che i diritti e il benessere dei bambini vengono prima di ogni altra cosa e nel caso della separazione dei genitori”.

L’analisi personale si è unita al forte interesse sul tema del Circolo Audax di Fratelli d’Italia della Città di Sassari e del Partito in tutta la Sardegna che ha intrapreso concrete azioni su questo tema. Da qui la mozione per istituire anche a Sassari il  Registro per la Bigenitorialità.

Ovvero, quel registro che fa si che i minori e i bambini di mamme e papà separati possano avere un doppio domicilio esplicitando il riconoscimento del diritto dei minori a fruire dell’apporto educativo e affettivo di entrambi i genitori. “Uno stimolo per entrambi i genitori a prendersi cura dei propri figli, relazionandosi con tutte le istituzioni con la serenità necessaria – prosegue Andria -. Sui figli non può ricadere la responsabilità della separazione dei genitori e le istituzioni devono facilitare la pratica dell’affido condiviso nell’interesse dei minori e delle minori per il loro benessere nel complesso percorso educativo”.

(Visited 776 times, 4 visits today)

Note sull'autore