A Sennori lo spettacolo per aiutare un concittadino colpito da una rara malattia

Si raccoglieranno fondi per la ricerca sulla sindrome di Erdheim-Chester.

Teatro, scienza e solidarietà si alleano per portare sostegno morale a un concittadino sennorese colpito dalla sindrome di Erdheim-Chester e per raccogliere fondi da donare al progetto di ricerca su questa malattia, portato avanti dall’Uo di Immunologia, Reumatologia, Allergologia e Malattie rare, dell’ospedale San Raffaele di Milano.

L’evento, realizzato con il patrocinio del Comune di Sennori sotto la direzione artistica di MapS.Progetto, è in programma domenica 26 gennaio alle ore 19, all’auditorium “Antonio Pazzola” di Sennori. Per l’occasione l’associazione culturale Il Lentischio porterà in scena lo spettacolo “Feminos”, per la regia di Maria Paola Cordella, e con la partecipazione del coro sardo Sonos de Coro. Feminos nasce come un esercizio teatrale partendo da un dialogo tratto dal famoso dramma di Federico Garcia Lorca “La casa di Bernarda Alba”.

Da lì un percorso di ricerca ha portato a scoprire la traduzione in lingua sarda del dramma di Lorca magistralmente adattata da Antoninu Rubattu, fino alla riscrittura in dialetto sennorese di Angela Pazzola e alla messa in scena finale.

Programma della serata.

Ore 19: presentazione progetto ricerca, a cura di Mariangela Melino, con la proiezione del video documento del professor Lorenzo Dagna e del Gruppo di ricerca del San Raffaele;

Ore 19.30: spettacolo “Feminos”, regia di Maria Paola Cordella – assistente alla regia Simona Serra; traduzione sennorese e cura fonetica di Angela Pazzola; produzione Il Lentischio e Maps.Progetto; costumi di Claudia Spina – consulenza tecnica di Tony Grandi. In scena: Rossella Dedola, Maria Marongiu, Angela Pazzola, Ersilia Pazzola, Maria Antonietta Pazzola, Maddalena Secchi.  Con l’amichevole partecipazione del coro sardo Sonos de Coro.

(Visited 1.751 times, 1 visits today)

Note sull'autore