Spissu leader anche in nazionale: 13 punti contro Macedonia

Il campione della Dinamo protagonista in nazionale.

Spissu: dal biancoblu all’azzurro. Il play Dinamo protagonista anche con la maglia della nazionale nel tour de force di quattro giorni, in Russia, per le qualificazioni all’Eurobasket 2022. Ieri, nella “bolla” ghiacciata di Perm (- 21° la minima di oggi), la prima partita, contro la Macedonia del Nord, delle tre in programma fino a domenica. 92-84 il punteggio finale, e quarta vittoria per l’Italia, che conferma il primato nel girone B, prevalendo sui balcanici nel recupero del match non disputato a novembre per la positività al covid di alcuni componenti del gruppo squadra macedone.

La squadra allenata dal ct Sacchetti ha già staccato il pass per gli Europei come una delle nazioni ospitanti e cerca le motivazioni, in questa terza e ultima finestra di “qualifiers”, scendendo in campo con un organico verde, a cavallo tra i millennials e la generazione Z. A dettare la linea di gioco dello young team proprio Minispi, alla terza convocazione in maglia azzurra, dopo quelle di febbraio e novembre 2020, e ieri salito in cattedra con 13 punti e 9 assist, a un passo dalla doppia doppia. Spissu a parte, la serata non è stata ottimale per l’Italbasket, soprattutto in difesa, messa sotto pressione dai macedoni: “Giocano un basket molto fisico. Noi non eravamo brillantissimi, il jet lag si fa sentire” ha dichiarato il sassarese.

Rimandato a oggi un ritorno a pieno regime nel match contro l’Estonia, alle 12.30, dove il playmaker sardo ritroverà il collega del Banco, Kaspar Treier. Chiusura, sempre coi macedoni, domenica 21, e poi il ritorno in patria con un volo diretto a Milano della durata di 5 ore. Un sacrificio da nulla per Spissu considerata la posta in gioco: la futura selezione per le Olimpiadi.     

(Visited 173 times, 1 visits today)

Note sull'autore