False dichiarazioni per l’esenzione del ticket: scoperti dalla finanza

I controlli.

Nell’ambito dell’azione a tutela della spesa pubblica, le Fiamme gialle del comando provinciale di Cagliari, hanno concluso tre attività nel capoluogo nell’ambito del settore della spesa pubblica, mirate alla verifica della corretta sussistenza in capo ai richiedenti dei presupposti per usufruire di agevolazioni statali sul ticket sanitario.

L’azione di servizio è scaturita a seguito del collaudato utilizzo delle informazioni acquisite a seguito della quotidiana opera di controllo economico del territorio, interpolate con le risultanze emerse dalla consultazione delle banche dati in uso al Corpo, matching che consente di indicizzare i diversi target secondo ben precisi indizi di cd. pericolosità fiscale.

In due casi, l’azione dei Finanzieri è stata orientata al riscontro della sussistenza dei requisiti per l’accesso alle esenzioni dal pagamento del ticket per le prestazioni sanitarie erogate dall’Asl di riferimento dei soggetti controllati, verificando la corrispondenza tra il reddito dichiarato mediante presentazione di apposita “autocertificazione” e la reale consistenza reddituale del soggetto interessato.

Le attività ispettive hanno permesso di accertare che i soggetti controllati risultavano in realtà godere di una situazione economica ben al di sopra dei limiti previsti per l’esenzione dal pagamento dei ticket sanitari, usufruendo così indebitamente dell’agevolazione a fronte degli esami clinici ricevuti presso strutture pubbliche e convenzionate per un importo complessivo pari a 1.525 euro (676 euro in un caso e 849 euro nell’altro).

Nei confronti dei due trasgressori è scattata la segnalazione alla locale Prefettura l’applicazione della sanzione amministrativa pari al triplo della somma indebitamente percepita, nonché alla Asl competente per il recupero della somma non spettante.

(Visited 1.385 times, 1 visits today)

Note sull'autore